Quali sono i tuoi superpoteri?

Riccardo Suardi
Nov 7, 2016 · 4 min read

Scommetto che anche tu, sin da piccolo, volevi essere un supereroe.

Ci hanno sempre messo in testa il fatto che al mondo, più o meno realmente, ci sono persone che possono fare cose straordinarie.

Ci sono cose che sembrano impossibili come volare, correre velocissimo e poter guardare attraverso le pareti.

Oggi è carnevale e io stavo giusto pensando che ognuno di noi ha sempre utilizzato questa festa per essere chi ha sempre sognato.

Io, per esempio, da piccolo, mi travestivo da power ranger. Avevo la pistola giocattolo che faceva i rumori, e guai se quando ti sparavo, non facevi almeno finta di sentire il colpo. Correvo, saltavo e ovviamente ero invincibile.

Ti sei mai chiesto come mai abbiamo sempre bisogno di una motivazione esterna, per poterci permettere di fare cose strane o differenti? Aspettiamo Natale per essere più buoni, capodanno per i buoni propositi, carnevale per vestirci diversamente e San Valentino, per fargli/farle una sorpresa.

Che cosa stupida!

Le cose straordinarie, i superpoteri, non possono esistere solamente un giorno si, e 30 no…

Wikipedia dice:

“I superpoteri sono le eccezionali capacità fisiche e/o mentali che distinguono nel mondo immaginario dei fumetti (e della letteratura e del cinema più in generale), un supereroe dalle persone comuni.”

Tutto chiaro, tranne che io toglierei “nel mondo immaginario”. Vabe.

Adesso voglio fare un gioco, e io lo farò con te.

Prenditi 5 minuti, un foglio e una penna.

Su questo foglio scrivi i primi tre supereroi che ti vengono in mente. Personaggi dei fumetti, personaggi dei cartoni animati oppure di un film.

Adesso, affianco ad ognuno, scrivi il loro super potere.

Questi sono i miei.

  • Flash — Correre veloce
  • La torcia umana — Volare e prendere fuoco
  • Superman — Super forza, correre veloce, visione a raggi x.

Fatto?

Perfetto!

Adesso gira il foglio, e scrivi 3 persone che, secondo te, hanno influenzato per qualunque motivo il mondo in cui viviamo oggi.

  • Steve Jobs
  • Nelson Mandela
  • Alan Turing

Poi, come prima, scrivi affianco ad ognuno il suo super potere, e ricorda che i superpoteri sono”…le eccezionali capacità fisiche e/o mentali che distinguono nel mondo immaginario dei fumetti (e della letteratura e del cinema più in generale), un supereroe dalle persone comuni.”

  • Steve Jobs — Sapere cosa volevano gli altri prima che loro stessi lo sapessero.
  • Nelson Mandela — Non mollare mai il proprio sogno, la propria visione.
  • Alan Turing — Consapevolezza delle sue capacità.

Se ti stai chiedendo il perché di questo gioco, te lo spiego subito.

Un giorno ero stato ad un evento in cui un bravissimo formatore, ormai carissimo amico, aveva parlato di questi superpoteri. Quell’argomento mi era piaciuto talmente tanto che volevo parlarne anche io, così ho inventato questo giochino che possono fare tutti, giovani e meno giovani.

A questo gioco però manca ancora un pezzo importante…

TE!

Te hai dei super poteri, tutti noi li abbiamo. Però non ce ne siamo mai resi conto.

Forse perché siamo troppo occupati a pensare ad altro? Forse perché ci hanno sempre detto che i super eroi non esistono? O forse perché nessuno ce l’ha mai chiesto?

Comunque non importa, adesso tocca a te.

Quali sono i tuoi superpoteri?

Scrivi almeno tre superpoteri che pensi di avere.

“I superpoteri sono capacità fisiche e/o mentali che distinguono un supereroe dalle persone comuni.”

Che capacità hai? Quali sono quelle cose che ti differenziano dagli altri? Cosa si ricorda la gente di te quando hanno avuto modo di lavorare eppure condividere un progetto?

Questo però, non scriverlo su un semplice pezzo di carta. Prendi un figlio, bianco, possibilmente non stropicciato.

I MIEI SUPERPOTERI SONO:

…poi di questo foglio fanne ciò che vuoi, sono i tuoi superpoteri.

Ognuno di noi ha qualcosa di particolare da dare, da offrire e da sfruttare. Siamo abituati a fare sempre le stesse cose perché ci circondiamo sempre delle stesse informazioni. Esci, informati provaci. Ogni giorno è un buon giorno per sfruttare le tue capacità. Devi solo avere il coraggio di conoscerle prima ancora di sfruttarle..

Non preoccuparti se tutto questo sembra difficile o stupido, fallo lo stesso. Pensa che ci sono persone che pensano che vogliono cambiare il mondo stando seduti davanti al televisore, quello è stupido, eppure la gente lo fa.

Conoscere se stessi è il primo passo per farsi conoscere. Non possiamo essere i migliori se non sappiamo nemmeno noi cosa siamo.

Prova a fare questo gioco il giorno 9 di ogni mese, vedi se i tuoi superpoteri cambiano e se ne scopri di nuovi.

Sei un supereroe, non importa cosa dicono e pensano gli altri. Prima realizzi di esserlo, prima farai grandi cose…

Come diceva un caro vecchio zio:

“Da grandi poteri nascono grandi responsabilità.

Adesso che conosci i tuoi poteri, fanne buon uso!

Se sei arrivato fino a qui significa che ti è piaciuto tutta questa idea dei super eroi. Allora facciamo cosi: condivi il post dove meglio credi, scrivi i tre supereroi con i loro rispettivi superpoteri, e le tre persone realmente esistite con le loro rispettive capacità. Poi tagga tre amicidicendogli di far lo stesso! :)

A carnevale tanto, possiamo essere chi vogliamo giusto?

    Riccardo Suardi

    Written by

    Co-founder at Nibol.