Ci sono dei momenti in cui è importante fermarsi per poi ripartire con più entusiasmo.

Così come per il nostro corpo è importante rilassarsi e dormire, per ricaricare le «batterie», altrettanto lo è il riposo per la mente.

Eppure ci sono persone che non tollerano di perdere tempo dormendo, sono completamente prese dal dover fare, dal dover dimostrare, dal dover conquistare.

Certo, l’azione è fondamentale è vitale, come lo è il respirare.

Ma chiediti: quali sono realmente quelle azioni che portano più «benessere» nella mia vita?

Una volta in India una saggia mi insegnò il potere delle «tre domande interiori» che determinano il successo di ogni parola, di ogni azione. Prima di parlare, prima di agire chiediti sempre:

«Quello che dico è vero? È buono? È utile? Quello che faccio aderisce ai principi della verità, della bontà e dell’utilità per me e per gli altri?»

In India tutto questo è: SATHYAM, SIVAM, SUNDARAM

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.