Apprezzo molto le persone che amano mettersi in gioco soprattutto quando il gioco si fa duro.

Spesso le persone usano dei pretesti mentali per accontentarsi di ciò che pensano di avere o forse di essere.

Ci sono persone che non hanno la benché minima idea di che cosa significhi mettersi in discussione sia nella vita privata e famigliare che in quella professionale e relazionale. Sono persone che pensano di andare avanti, in realtà camminano sopra il loro tapis roulant del già noto, pensando di procedere stando fermi.

Tra le tante persone che ho incontrato e che hanno avuto la forza straordinaria «ma assolutamente UMANA» di andare avanti, nonostante tutto, c’è una donna.

Ha sconfitto il cancro ma soprattutto ha fronteggiato la paura. Ha usato i momenti di scoramento, di ansia e di tanta paura per ribellarsi ad «un buio dell’anima» che l’anima non conosce, perché è pura luce.

La sua voglia di fare ha permesso di illuminare quei momenti, la sua voglia di vivere c’è l’ha fatta donandole più vitalità.

Si chiama Roberta Liguori, ha scritto un libro che ti ispirerà dal titolo «PERCHÈ IO SOGNO FORTE» che racconta in questa intervista ad Assunta Corbo di That’s Good News.

Seguila sulla sua pagina FaceBook è una di quelle amicizie che ti aiuteranno soprattutto nei momenti di difficoltà, verso l’eccellenza!