Motori e generatori

in teoria dei numeri, un generatore viene anche chiamato radice primitiva.

Non c’è un modo semplice e veloce per trovare i generatori, ed è un peccato perchè con il calcolo delle radici primitive si potrebbe trovare la chiave per una qualsiasi sequenza crittografata.

E’ difficile trovare i generatori perchè l’aritmetica modulare si azzera, come le ore dell’orologio, alla fine di ogni ciclo. Quindi succede che tre numeri diversi tra loro, come 4, 7 e 10 possano avere lo stesso generatore modulo n, cioè 3.

Nel posizionamento sui motori di ricerca assistiamo tutti i giorni a cambiamenti di posizione, apparentemente inspiegabili. Lo stesso cambiamento di posizione potrebbe essere causato da tre azioni diverse tra loro… o da nessuna di esse!

Credo che a Google siano stati “in un certo senso” costretti ad aggiungere fattori di posizionamento negativi (% di pubblicità in pagina, spam, e ora anche i link negativi) per mascherare le cause di un cambiamento di posizione: non per aumentare la qualità dei risultati.

Fino a quando i fattori erano tutti positivi (età del dominio, numero di link, autorevolezza del dominio che linka ecc.) era facile per i SEO procurarsi il maggior numero di segnali, senza curarsi troppo di “quanto” ognuno avesse influito sul risultato finale.

In natura, i generatori non esistono, ma per convenzione chiamiamo generatore qualsiasi sistema in grado di trasformare un tipo di energia in un altro (es. un generatore elettrico può trasformare energia meccanica in energia elettrica).

La differenza tra un motore ed un generatore quindi, è tutta teorica. Ed il motore Google, siccome è fatto di materia (oltre che di matematica) avrà sempre bisogno di qualcosa di concreto dal quale partire per calcolare le posizioni.

Questo “qualcosa di concreto” poi, lascerà un’ombra, deducibile dal cambiamento di posizioni in classifica. E l’ombra sarà abilmente criptata con la certezza che nessuno potrà risalire al mix di segnali utilizzato per calcolare le posizioni effettive.

Ma:

  1. da qualche parte, la materia esiste
  2. un giorno gli utenti potrebbero trovarla, senza l’aiuto del motore… che oggi, essendo all’inizio di ogni navigazione… fa finta di essere una fonte di traffico.