Prodo (Umbria)

I 7 posti più belli dove abbiamo fatto canyoning in Italia

L’Italia è un posto meraviglioso.

Spesso, a due passi da casa, abbiamo dei veri e propri monumenti naturali di cui ci rendiamo conto solo quando li viviamo da vicino e apriamo gli occhi per prendere consapevolezza dell’ambiente.

In questo post vi vorrei portare a fare un giro d’Italia, alla scoperta dei posti più belli dove ci è capitato di portare i nostri clienti.

Certo, la bellezza è un concetto opinabile e personale. Tuttavia, non si può rimanere indifferenti di fronte a questi capolavori della natura.

Vi mostro una personalissima lista di luoghi che hanno lasciato un segno profondo nella mia memoria.

1. Viellia (Friuli Venezia Giulia)

In provincia di Pordenone, c’è un torrente profondo e nascosto la cui acqua sembra brillare di luce propria. Attraversare questo torrente è una sorta di percorso mistico e ti proietta in una dimensione lontana da tutto ciò che si conosce, in un ambiente quasi primordiale.

Una volta tornati a casa, il ricordo di questa avventura ci accompagna per giorni, con immagini maestose e incredibili. Chi viene qui può dire di aver conosciuto la parte più bella della natura.

2. Soffia (Veneto)

In una piccola valle laterale della Val Cordevole, che da Belluno vi porta fino in Marmolada, si trova la Valle del Mis, che accoglie le acque trasparenti e cristalline del torrente Soffia.

Soffia (Veneto)

La mia personale esperienza? Mai visto un posto così simile a quello che associo al concetto di paradiso.

3.Rio Simon (Friuli Venezia Giulia)

Sempre in Friuli, ma nella parte più a nord della regione. Siamo in Carnia, quasi al confine con l’Austria, in una delle zone d’Italia più densamente popolate di canyon.

Rio Simon (Friuli Venezia Giulia)

In una delle valli laterali della val Fella, si trova questo gioiello cui sono particolarmente legato, forse perchè è stato il mio primo canyon che ho attrezzato, tanti anni fa.

Un percorso intenso e imponente, con scorci di paradiso difficili da descrivere. Si può solo parlarne con chi ha condiviso questa emozione… di fronte al famoso polletto di Resiutta (per alcuni il miglior pollo alla spiedo del Friuli). Da provare, scegliete voi se il pollo o il canyon!

4. Barbaira (Liguria)

Ai confini con la terra Francese, alle spalle di un piccolo paese tipico dell’entroterra ligure (Rocchetta Nervina), troviamo questo torrente con una serie di pozze di un verde smeraldo da togliere il fiato.

Barbaira (Liguria)

Fino a poco tempo fa, era frequentato da turisti, soprattutto Francesi, che conoscono bene questo pezzettino d’Italia. Oggi, purtroppo, una frana ne limita l’accesso, ma speriamo di poterci tuffare nuovamente e presto nelle sue acque limpide.

5. Torrente Boggia (Lombardia)

Anche questo un must del torrentismo che non può mancare nel curriculum di sportivi e appassionati della disciplina e della natura.

Bodengo (Lombardia)

A due passi dalla Svizzera, anche qui in terra di polli (siamo in prossimità della Valle Spluga, da cui il nome del famoso “polletto” della pubblicità degli anni ‘80!), ci troviamo di fronte a quello che viene considerato uno dei più bei percorsi del nostro paese.

Salti a non finire, scivoli e toboga impressionanti e la possibilità di scegliere tra differenti tratti e livelli tecnici, fanno di questo percorso un luogo spettacolare per chi vuole cominciare a conoscere il canyoning, o mettersi alla prova nella porzione più maestosa e sportiva.

6. Cormor (Lombardia)

Qui la bellezza è insita nella particolarità del percorso, che si snoda all’interno di una frana fossile, nell’alveo di un torrente reso accessibile da una captazione dell’acqua per usi civili.

Cormor (Lombardia)

Qui è impossibile non sentirsi piccoli piccoli.

7. Fossaceca (Abruzzo)

Nel cuore del Gran Sasso, sul versante teramano, fin dall’autostrada è possibile vedere i solchi sul fianco della grande montagna, che ne segnano il profilo.

Fossaceca (Abruzzo)

Uno di quei solchi ospita un canyon profondo, nervoso e… bellissimo. Anche qui sono probabilmente influenzato da un forte legame emozionale, ma d’altra parte non si può sfuggire al fascino selvaggio di questa valle.


Spero che questa breve panoramica tra alcuni dei più bei posti del nostro paese vi faccia venire la voglia di bagnarvi i piedi (e non solo) nelle acque delle nostre montagne, per ritemprare il vostro fisico e il vostro spirito.