Image for post
Image for post
Photo by Kobu Agency on Unsplash

La società digitale può riscoprire etica e privacy e per fare questo non serve una battaglia, ma protocollo e codice.

C’è un modo diverso per far funzionare l’economia digitale, ma richiede di abbandonare il data sharing e di costruire quanto serve per poterne fare a meno. I benefici saranno straordinari, ma c’è un problema: stiamo procedendo troppo lentamente e, se continuiamo di questo passo, rischiamo di compromettere il concetto stesso di cittadinanza digitale. Una via d’uscita c’è: restituire il potere all’individuo non solo attraverso battaglie e leggi, ma attraverso un protocollo di ownership potente e usabile. Code is Law (cit.), Protocol is Trust.

Protezione o pro-azione? Questo è il problema.

“Far andare gli algoritmi verso i dati, non viceversa”.

☞ Ma stiamo andando lenti, troppo lenti!

Le grandi piattaforme hanno qualche problema da risolvere -questo è chiaro- ma non è invocandone smembramento o riesame etico che chiuderemo con successo la questione.

Una soluzione “con”, non “contro”.

Dobbiamo collaborare con le grandi piattaforme, letteralmente lavorare insieme, spinti da un mercato che finalmente vede privacy ed etica come nuovi driver di scelta. E di sostenibilità.

Una nuova fiducia in dati ed algoritmi.

Si-può-fare!” (ha ragione il dottor Frankenstein)

E adesso?

01/01/2000 — Oggi.

Written by

Digital Platforms @ Beretta | Engineering | New Media Arts

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store