SALONE DEL CAMPER 2016: EDIZIONE RECORD ALLE FIERE DI PARMA

Altra edizione da record quella del Salone del Camper 2016, tenutasi dal 10 al 18 settembre presso le Fiere di Parma. La manifestazione di settore più importante d’Italia — nonché seconda al mondo — è riuscita nella difficile impresa di superare i risultati già eccezionali dello scorso anno. Alla fine sono stati infatti più di 127.000 i visitatori (126.000 nel 2015) che hanno affollato i 138.000 mq di area espositiva totale, suddivisa tra i padiglioni 2, 3, 4, 5 e 6. Si partiva da un dato di chiusura, quello del 2015, già di per se altissimo, che aveva fatto segnare un + 5% rispetto al 2014. Questo nuovo primato targato Salone 2016 è la conferma di come le tantissime presenze abbiano chiaramente manifestato il loro gradimento e premiato la formula ormai consolidata della kermesse di settore più importante d’Italia che, insieme all’ottima proposta di tutti i costruttori e produttori europei e delle migliori aziende di componenti e accessori, coniuga efficacemente offerte di intrattenimento e informazione di livello assoluto, che hanno accompagnato il popolo del Salone per tutti e 9 i giorni della manifestazione. Forte dei migliori auspici alla vigilia, derivanti dall’ottimo andamento del settore, con un boom di immatricolazioni del nuovo al +10,5% nel primo semestre 2016 in Italia e +17,7% in Europa, il Salone del Camper 2016 ha iniziato subito col botto grazie alla bellissima notizia dell’imminente entrata in vigore dei decreti attuativi per gli incentivi alla rottamazione dei vecchi camper, prevista dalla Legge di Stabilità governativa. Sulla scia di questa ottima news, annunciata dall’onorevole Tiziano Arlotti proprio durante la conferenza stampa d’inaugurazione, l’evento parmense non ha fatto altro che dimostrare e confermare ancora una volta la sua forza, imponendosi come faro di riferimento a livello internazionale. I suoi numeri, sempre in positivo e in crescita, lo consacrano definitivamente come una delle due fiere di settore più importanti del mondo, superando comodamente i confini europei. Centinaia i veicoli esposti, tra cui novità assolute e curiosità, presentate dalle oltre 300 espositori, che hanno attirato grandi quantità di pubblico; anche grazie a stand sempre più all’avanguardia, creando vere e proprie attrazioni visive non solo per i prodotti esposti, ma anche per le coreografie messe in scena: dall’area avventura, con i protagonisti di traversate desertiche e tra i ghiacci, all’oasi immersa nel verde con tanto di gazebo e panchine per accogliere il popolo camperista, fino alle graziose roulotte più piccole del mondo disegnate ad arte, per finire con gli ultra camper super lusso simili a veri e propri yacht su strada. Ma l’eccellenza non ha riguardato solo i prodotti esposti. Prima di tutto numerosi testimonial dello sport e dello spettacolo che utilizzano per “lavoro” il camper e ogni anno passeggiano per la Fiera ospiti dei grandi costruttori tra questi anche la bellissima madrina Maddalena Corvaglia, che ha addirittura premiato i migliori mariti-cuochi plein air, e Claudio Lippi che ha animato la serata conclusiva del Camper Village allestito per il Salone dalle Fiere di Parma. Grande successo di pubblico anche per l’area “Family and Fun”, che ha visto tante famiglie accompagnare i piccoli appassionati a provare l’ebbrezza delle prime pedalate sulla mountain bike o a divertirsi nell’Area Motta insieme agli animatori. Senza precedenti la riuscita de “Gli amici a 4 zampe”, accoglienza a cinque stelle per i nostri più fedeli amici cani, così come per l’area di sosta attrezzata visitabile nella porzione esterna tra i padiglioni 3 e 5, dotata di tutte le indispensabili attrezzature e strutture per ospitare i turisti in libertà nonché di un allestimento floreale ideale per il turismo all’aria aperta. Non dimentichiamo la bella soddisfazione per i Comuni che si sono aggiudicati il premio da 20.000 euro messo in palio dal bando APC “I Comuni del turismo in libertà”, giunto alla sua 15° edizione e che ha visto la partecipazione di oltre 150 amministrazioni. Santarcangelo di Romagna, l’Ecomuseo delle Alpi Apuane e Santa Giusta (provincia di Oristano) e Riolo Terme (provincia di Ravenna) le località vincitrici. Numeri di assoluto rispetto anche per il “Rental Pack” di APC, con più di 2.000 voucher venduti per vivere l’indimenticabile esperienza di viaggio all’aria aperta grazie al noleggio di un veicolo per un weekend al prezzo vantaggioso di soli 129 euro. Jan de Haas, presidente di APC, esprime tutta la sua soddisfazione per l’edizione appena conclusa del Salone del Camper: “Il Salone del Camper si conferma come punta di diamante del settore a livello mondiale: dall’annuncio dei decreti attuativi per gli incentivi alla rottamazione fino al nuovo record di presenze, Parma è uno dei centri principali non solo del camperismo, ma del turismo mondiale”. Gli fa eco Antonio Cellie, AD di Fiere di Parma, che fa leva sul ruolo chiave del settore camperistico nel comparto turistico: “Il turismo all’aria aperta si sta imponendo come il vero trend-setter del turismo mondiale: è sostenibile, destagionalizzante e delocalizzante, quindi nel medio e lungo periodo ha grandi vantaggi rispetto alle forme più tradizionali di viaggio. E qui a Parma i protagonisti europei del Settore hanno dimostrato che è una opportunità concreta per sostenere i consumi turistici e l’occupazione nel nostro paese.”. Chiudiamo con la grande valorizzazione del territorio che il turismo in libertà e, in particolare, il Salone del Camper riescono a offrire. Come sempre, infatti, la Rassegna parmense è stata un’occasione unica per andare alla scoperta dei tesori locali, con un focus prestigioso sulla grande tradizione gastronomica parmigiana. Numerosi infatti gli stand dedicati alla gastronomia locale, con possibilità di assaggi e acquisti di prodotti tipici messi a disposizione da aziende molto note che hanno fatto vivere ai visitatori esperienze “immersive” e indimenticabili come la “Salumoterapia”.