Come ogni settembre, ecco i buoni propositi.

Non c’è periodo di ferie che non è seguito dalla sagra dei migliori propositi. Ogni santo gennaio e ogni beato settembre, ci ritroviamo a raccontare il nostro cambio di vita, le promesse più sfidanti e le nostre diete abbaglianti. Forse, il compito delle vacanze, è proprio questo.

Le mie 3 strazianti settimane di ferie hanno portato i risultati sperati, o comunque, mi hanno illuso di averlo fatto.

I temi caldi di questa ripresa post-estiva sono: eventi (formativi), running (scrivere corsa sarebbe stato da pivelli), lavoro (che ci sta sempre).

Eventi

(Perché ho specificato “formativi”? Perché gli altri, non sono spoilerabili)

In questo momento ho 2 eventi in calendario molto interessanti, a cui parteciperò:

  1. The Conference 2017, Malmö, Sweden a settembre.
  2. OnBrand 2017, Amsterdam, Netherlands a ottobre.

Sui contenuti degli eventi, evito di spendere parole, cercherò di farlo al mio ritorno. Per quanto riguarda le chiacchiere “da bar” invece, dico che:

  1. mi gusterò qualche ora di Copenaghen, collegata a Malmö dal Ponte Oresund;
  2. che il soggiorno al Moments Hotel sembra promettere bene;
  3. che arriverò alle 6.20 ad Amsterdam e ripartirò alle 21 (dello stesso giorno) EasyJet permettendo.

Running

Il vero runner non dovrebbe cedere di fronte alle temperature insidiose, ma io, a correre con il caldo, non ce la posso proprio fare. Soprattutto se è caldo dalle 6 alle 23. Rientrato da Malmö devo, voglio, ho bisogno di tornare sulle mie scarpette e riattivarmi. Spero di iniziare anche prima, visto che il gruppo svedese ha organizzato una corsetta in occasione dell’evento. Sicuramente, tra gli appuntamenti più goliardici a cui parteciperò a Ottobre (con il solito trio) c’è la Deejay Ten di Milano. Tra quelli più seri invece, potrebbero esserci la Senigallia Run 2017 o addirittura la Verona (half) Marathon. Staremo a vedere quanto sarò costante e coraggioso.

Lavoro

L’estate è servita anche a questo. Non tanto perché ho lavorato alla chiusura di un progetto di gara, ma più che altro per immaginare un po’. Sono ancora tante le terre inesplorate da Websolute ed è interessante il vantaggio che avrebbe, dovuto alla sua autorevolezza e robustezza, quindi avanti tutta! Dentro di me invece, più che terre inesplorate ci sono idee e progetti, sfuocati ma attraenti, che vorrei davvero iniziare a definire meglio.

Il mio piano editoriale inizia qui. Ma qui, probabilmente finirà.
Intanto mettiamolo tra i buoni propositi!

Marco

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.