Non ti faccio niente

Cosa me ne pare dei primi due capitoli

Il 26/27 Agosto si terrà a Volta Mantovana (MN) il Volta Comics and Cosplay, fiera del fumetto organizzata da un gruppo di giovani appassionati (tra cui me). Quest’anno ci siamo spinti più in là, abbiamo voluto portare degli scrittori, e tra loro abbiamo scelto Paola Barbato, già sceneggiatrice di Dylan Dog ed autrice di tre thriller per Rizzoli. La Barbato ha recentemente pubblicato, per Piemme, Non ti faccio niente, uscito una decina di giorni fa ed arrivato già alla seconda ristampa. Siccome è il nostro primo anno, non ci sarà nessuno di famoso a presentarla, ma semplicemente io. E quindi vediamo un po’ che cos’ha da dirmi questo libro.


Nei primi due capitoli si parla di Remo, che viene «rapito» da un simpatico signore che per tre giorni lo coccola come se fosse figlio suo. E poi di Greta, sua figlia, che trent’anni dopo viene portata a scuola dalla madre ma a scuola non ci entra mai. Lo scopre Remo quando va a prenderla, che non c’è. Tutti si allarmano, e la cercano. E la trovano: stesa sulla scrivania nell’ufficio del padre, morta.


Si apre così un thriller che so che mi impedirà di studiare per la sessione. Se qualcun’altro lo sta leggendo ed ha delle domande a riguardo, me le sottoponga. Le porterò all’autrice e poi vi risponderò 😊

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.