QAnon spiegato al pubblico italiano (ora con fonti in italiano)

Nous ne voyons pas les choses comme elles sont, mais comme nous sommes.
Non vediamo le cose come sono, ma come siamo.
Anais Nin (1903–1977)

Note di preparazione per l’intervista I messaggi di QAnon: Stefano Fait BN PODCAST

Q sta per Quantum, Anon sta per Anonimo.

PERCHÉ VALE LA PENA DI PARLARE DI QANON?

1. Se milioni di persone in tutto il mondo prendono sul serio quella che i media chiamano “teoria cospirativa” e quotidianamente in media oltre 200mila persone si collegano per esempio a https://qmap.pub/ per vedere se ci sono nuovi messaggi di Q (QAnon), allora vale la pena di parlarne.

2. In meno di 3 anni la crescita portentosa di questo fenomeno sociale dimostra che ha tutto quel che occorre per diventare il più vasto movimento popolare antisistemico da quando esiste internet e per superare in intensità il 1968 e figli dei fiori.

3. Se questa cospirazione è così sciocca perché tutti i media angloamericani ne continuano a parlare per denigrarla? Se è così pericolosa per l’ordine pubblico e la sicurezza nazionale perché, tra 2016 e 2019, nessun giornalista/politico ha preteso chiarezza dalla Casa Bianca, dal Congresso, dalle forze dell’ordine, dalla magistratura e soprattutto dai servizi segreti, mentre si spendevano cifre colossali per un’inchiesta farlocca come il Russiagate?

Qualcosa non torna, vale la pena indagare.

4. Qanonisti dichiarati inseriti nella cerchia di Trump: Eric, terzo figlio del presidente; la pasticcera personale di Trump; il fratello e la moglie di Michael Flynn, generale e consigliere di Trump con 38 anni di esperienza nell’intelligence militare.

DA DOVE SBUCA QANON?

Nel 2016 hanno preso l’avvio due operazioni di guerra psicologica (psyop) rivali. Una pro-Clinton e una pro-Trump.

Le operazioni psicologiche servono a trasmettere al pubblico informazioni in diverse modalità (anche simboliche) per influenzare le loro emozioni, motivazioni e ragionamenti e in ultimo il comportamento di governi, organizzazioni, gruppi e individui.

Possono essere benevole o malevole a seconda delle intenzioni di chi le promuove: “Dai loro frutti le riconoscerete”.

Una ha creato il movimento Woke (sveglio) e l’altra il Great Awakening (Grande Risveglio). QAnon è comparso sui chan (piattaforme di condivisione di testi e immagini) nell’autunno del 2017, organizzando il Grande Risveglio, ma la prima mossa è stata la vittoria dei Brexiter (giugno 2016) e la seconda quella di Trump (novembre 2016).

Mia valutazione:

Il primo movimento (Wokeness) è costituito da persone fortemente conformiste ma convinte di essere originali, disinformate ma convinte di aver già capito come va il mondo, dispotiche ma convinte di essere democratiche.

Si percepiscono come illuminati ma nel corso degli anni le loro idee restano immutate. Sono come statue di cera: l’unico cambio di stato possibile è la liquefazione. Entropia elevata.

Il secondo movimento costringe chi ne fa parte a interrogarsi, interrogare, rivedere assunti chiave della propria esistenza. È una costante ricerca interiore ed esteriore. Trasformativi, perennemente insoddisfatti, costruttivamente contestatari. Sono vivi, neghentropici.

“Dai loro frutti le riconoscerete”.

Wokeness è un’inversione a specchio del movimento no global. Sono i no global convertiti a loro insaputa in neoglobal, ossia fan del globalismo “progressista” (negazione della libertà), delle multinazionali “progressiste” (negazione dell’uguglianza) e dell’identitarismo “progressista” (negazione della fratellanza: la mia identità di razza, fede, genere, ecc. viene prima di tutto il resto).

Il Grande Risveglio invece supera le divisioni di razza, genere, età, classe sociale, colore della pelle, opinioni politiche. Se ti dimostri sveglio lo sei a prescindere dalla tua identità (sei anonimo: parole e fatti contano, il resto no)

CHI È QANON?

QAnon è essenzialmente intelligence mista militare e civile. Un’unità speciale, cabina di regia congiunta all’interno di NSA [l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale concorrente di CIA e FBI che controlla sicurezza cittadini e protezione dati riservati] e DIA [Defense Intelligence Agency, l’equivalente militare dell’NSA, che è civile], creata da JFK e che ora ne sta vendicando la morte.

Sospetto che Edward Snowden (tecnico della CIA) sia stato usato dalla CIA e amministrazione Obama per mettere nei guai la NSA quando hanno intuito che l’immenso apparato di sorveglianza che avevano costruito veniva impiegato per raccogliere prove dei loro crimini: un golem che si rivoltava contro di loro. In questo caso Snowden non sarebbe un eroe ma un traditore.

Me li figuro come una tavola rotonda di 12 cavalieri dell’intelligence con Trump al posto di Re Artù. Flynn è uno dei cavalieri.

Flynn fu estromesso da Obama per aver insistito che le informazioni raccolte in Siria indicavano che rovesciare Assad significava creare un inferno integralista nel Medio Oriente.

Flynn è un democratico cresciuto in una “famiglia convintamente democratica”

Trump è stato democratico fino al 2001 e, a prescindere dalle interpretazioni giornalistiche faziose, lo si nota anche nella sua presidenza.

Le appartenenze politiche non contano. Alla fine di questa operazione entrambi i maggiori partiti americani saranno smantellati oppure radicalmente trasformati.

È possibile che i QAnon e i Neoglobal/Woke si avvalgano di intelligenze artificiali avanzate per mappare trend, scenari, mosse e contromosse.

COSA DICE QANON?

Le informazioni trasmesse tramite forum selezionati (4chan e poi 8chan, come Jackie Chan) sono una via di mezzo tra codici da decifrare e moderne parabole in linguaggio sapienziale come le potrebbero formulare esperti di intelligence militare.

QAnon dissemina idee e nozioni nelle coscienze delle persone, fungendo da catalizzatore cognitivo e spirituale, prima ancora che politico.

COSA VUOLE QANON?

  1. La graduale rimozione di una mafia globalizzata che ha preso il controllo di quasi tutte le nazioni chiave del mondo a partire dal sistema bancario e traffico di esseri umani, organi, armi, droga, segreti industriali, ecc.
  2. La creazione di una cittadinanza consapevole e resiliente che prevenga il ripetersi di questa mostruosità.

Fondamentalmente assistiamo al passaggio di consegne involontario del potere dall’élite bancaria psicopatica o sociopatizzata a una nuova élite scientifico-militare che per molti versi assomiglia a quella che governa Tomorrowland nell’omonimo film (Tomorrowland — il mondo di domani).

Essa stessa non sarà immune da rischi di degenerazione, come illustra bene il film. Per questo è fondamentale che la partecipazione dei cittadini cresca sempre di più: va evitata la corruzione delle élite. I cittadini devono essere sovrani e l’élite deve assisterli, non condurli per mano come fossero bimbi. Il potere assoluto corrompe assolutamente.

RISULTATI CONCRETI?

Oltre alla Brexit, l’insediamento di Trump, la vittoria populista del 4 marzo in Italia e l’insorgenza dei gilet gialli (il primo episodio risale a 4 giorni dopo il famoso tweet in codice di Trump), per il momento le operazioni sono state principalmente clandestine (autorizzate da due ordini esecutivi di Trump, uno del dicembre 2017 per confiscare i beni di chi è responsabile di gravi crimini contro l’umanità e uno del marzo 2018 che permette l’istituzione di tribunali militari speciali assistiti da personale legale civile per processare civili in una sorta di seconda Norimberga) e persuasive/dissuasive (togliti di mezzo/collabora oppure rischi la condanna per alto tradimento: dimissioni in massa e inaspettate di alti dirigenti e funzionari).

L’obiettivo non è quello di entrare nel saloon, scatenare una rissa e scassare tutto uccidendo i cappelli neri: La massima priorità è evitare una guerra civile. Tutto il resto sarà sacrificato in funzione di questo imperativo.

Il cambio di marcia si avrà con l’accusa formale rivolta all’amministrazione Obama di aver cercato di realizzare un golpe ai danni di Trump dopo averlo spiato illegalmente.

Il rischio che ciò scateni un’insurrezione (“gilet”/”sciarpe” di colore rosso o porpora) è altissimo.

QUANTO DURERÀ QANON?

A mio avviso Trump si ritirerà dalla vita pubblica nel 2024, al termine del secondo mandato.

Contemporaneamente QAnon cederà il passo a una diversa organizzazione, meno militare-punitiva e più scientifica-trasformativa.

MAPPATURA DI SCENARI QANON
La demolizione controllata del Vecchio Ordine: le prossime tappe in 12 punti e il ruolo guida dell’Italia

LINK A FORUM E FONTI IN ITALIANO

Puntata 301, PODCAST e PLAYLIST (Contiene mia intervista per Border Nights: “I messaggi di Q-Anon”, 26–02–2019)

QAnon — Italian group. [Facebook, forum divulgativo]

We Are The Storm [Facebook, forum divulgativo]

Una analisi oggettiva del fenomeno QAnon [Fonte tendenzialmente ma equanimente critica]

Il caso QAnon: gioco sfuggito al controllo o Psy-Op? [Fonte apertamente e categoricamente critica]