Switch: tre motivi per cui i social media aiutano a cambiare

Per convincere qualcuno a cambiare, la parte emozionale del messaggio è spesso molto più importante di quella razionale. (Primo motivo)

È importantissimo definire dei piccoli obiettivi incrementali, anziché un grande obiettivo finale per ottenere un cambiamento. (Secondo motivo)

Spesso, per realizzare un cambiamento, è fondamentale il primo passo: iniziare a agire in modo differente è più influente che decidere di agire in modo differente. (Terzo motivo)

Queste sono tre dei messaggi più importanti che Chip e Dan Heath raccontano nel loro libro “Switch”, dedicato al cambiamento e a come favorirlo.

L’aspetto interessante è che tutti si legano perfettamente con il modo in cui funzionano i canali social oggi: non un singolo messaggio centrale in cui si favorisce un cambiamento. Piuttosto, una conversazione continuativa, in cui “fare il primo passo” è semplice, in cui individuare piccole azioni incrementali è qualcosa di immediato, attraverso il racconto di una storia (più che l’esposizione di un aspetto funzionale).

In altre parole, questi sono tre dei motivi che rendono i canali social tra gli strumenti oggi più importanti che le persone hanno a disposizione per creare un cambiamento.