I numeri parlano. Ma non sempre dicono tutto. Anche nel Media Team di Terremoto Centro Italia ce ne siamo accorti, scoprendo il lato umano, e talvolta pietoso, della matematica.

Le cifre, è vero, possono contraddirsi. Ma — proprio quando si cerca di capirne il motivo — stimolano a osservare la realtà con maggior attenzione. E fanno emergere vicende tutt’altro che fredde, quanto invece si ritiene in genere possano essere i numeri. Potenza dei dati, verrebbe da dire. Se letti con attenzione, però. Al momento di inserire nell’elenco online le ultime due vittime del sisma decedute il 16 settembre, una di…


Quando è iniziato questo progetto ci siamo messi nell’ottica di “andare dove chiedevano le persone”, quasi a dire: questo progetto nasce per informare, ma i metodi decidiamole con chi effettivamente ha bisogno di ricevere informazioni.

Per circa 15 giorni abbiamo registrato informazioni in modo “statico” in un foglio Google Drive condiviso nella comunity e da quelle popolavamo il nostro sito, ma poi sono arrivate nuove esigenze: come facciamo a sapere chi ha in carico una segnalazione? come faremo a definire se quella segnalazione è andata a buon fine? come facciamo a sapere in un certo momento quali sono le segnalazioni…


Oggi parte il progetto BIBLIOBUS, che sarà gestito dall’Arci di Rieti.

di Valeria Patacchiola (presidente Arci Rieti)

Bibliobusaquila
Bibliobusaquila

Il Bibliobus è stato già in funzione durante il terremoto de L’Aquila e viene dato in prestito dai compagni dell’Arci de L’Aquila.

Si tratta di un pulmino attrezzato come fosse una biblioteca, itinerante, che cercherà di raggiungere quante più frazioni possibili, nelle zone colpite dal terremoto sia nel Lazio che nelle Marche. Ovviamente parliamo ad oggi delle frazioni che possono essere raggiunte con quel mezzo. Le persone potranno prendere libri in prestito per poi restituirli, oppure potranno tenerli, a seconda delle loro esigenze…


di Giorgia Brugnerotto

Dopo le tante iniziative di “amatriciana solidale” estemporanee e di raccolta fondi per i luoghi colpiti dal sisma, arriva il momento di ripensare ad un piano strutturale di risollevamento dell’economia.

Prima del terremoto, in zona Amatrice-Accumoli erano attive 400 imprese. Ad oggi ancora non si hanno i numeri ufficiali di quante hanno chiuso i battenti, di quante sono ancora attive e di quelle che cercano disperatamente di risollevarsi. Occorre lavorare in sinergia tra istituzioni (camera di commercio e associazioni di categoria) e terzo settore, al fine di ri-creare o creare ex novo filiere di produzione e fare…


di Giorgia Brugnerotto

La rete è fatta di persone, persone che si aiutano e si alternano come in una staffetta, dove a correre è una squadra formatasi spontaneamente e all’improvviso, dovendo affrontare una sfida difficile in un contesto di emergenza e disperazione, una squadra in cui però il quarto anello non conosce il primo, non lo ha mai visto in vita sua e probabilmente vive a centinaia di chilometri da lui. Questo è il team dietro a terremotocentroitalia.info, un luogo dove si incontra chi vive i luoghi colpiti dal sisma e chi vuole aiutare anche se lontano.

È così che…


Di terremoto in terremoto, di donazione in donazione. La solidarietà che non muore rifiorisce per dare altra speranza.

Arriva dall’istituto G. Galilei di Mirandola (MO) colpito a sua volta dal terremoto nel 2012, l’offerta di “robotica educativa” per i docenti e gli studenti di Amatrice che si troveranno a iniziare l’imminente anno scolastico in condizioni difficili .

“Proprio sotto le tende noi conoscemmo la robotica educativa”, ha spiegato Alberto Michelini, insegnante presso la scuola modenese già ai tempi del sisma in Emilia. “Ci aiutò molto a svolgere una didattica alternativa, dovendo gestire fino a quattro classi contemporaneamente”.

Michelini si è…

TerremotoCentroItalia

un progetto per informare sul terremoto del 24 Agosto 2016 https://www.terremotocenotroitalia.info

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store