LA TAVOLA DEGLI ELEMENTI

Immaginami vestita solo di questa cravatta.

Inizierei a darti uno per uno tutti gli elementi della tavola periodica, iniziando da quelli più leggeri e per finire con quelli piu' pesanti.

Il primo sarebbe l’elio, userei le mie labbra per inebriarti e renderti capace di volare in alto nel cielo come un palloncino scappato di mano ad un bambino. 
La mia bocca è la porta dimensionale che ti conduce al piacere, perché la vedrai andare su e giù per tutta la tua pelle, fino a che non inizierai a gemere.

Ti darò ossigeno, perché voglio il tuo respiro sulla mia faccia, perche' senza il mio corpo, senza le mie mani assatanate di te, tu non hai scampo. Non puoi vivere, dipendi da me, ogni tuo muscolo obbedisce ai miei comandi.

Ti darò piombo perché sentirai la mia presenza pesante come esso, pesante perché non ti lascia nessuna via di fuga, perché ti cerca​, ti desidera e non vuole mollarti fino a che non si sarà consumato l’ultimo dei tuoi orgasmi.

Ti darò uranio, perché i nostri due corpi insieme generano cosi tanto calore da fare concorrenza ad una fusione nucleare.