Comune e Istituto Oberdan: al via un progetto per riciclare i mozziconi di sigarette

L’assessorato all’Ambiente continua a sostenere i progetti delle scuole. Alle varie convenzioni sottoscritte negli ultimi anni si è aggiunta oggi una nuova iniziativa. La Giunta ha concesso il patrocinio e un contributo di 250 euro a un interessante progetto presentato dal Liceo Economico Sociale dell’Istituto Oberdan in tema di green economy.

Gli studenti della classe IV A stanno infatti lavorando per creare un prodotto utilizzabile come insetticida e anti-afido in agricoltura, proveniente dal riciclo dei mozziconi delle sigarette recuperati dai cestini posacenere presenti sul territorio comunale.

«Il prodotto — spiegano gli studenti — si chiama Stub Eco ed è un macerato naturale antiafido. Nasce come soluzione al problema dell’inquinamento da mozziconi di sigaretta nel Comune di Treviglio. Il secondo obiettivo di Stub, non è far smettere le persone di fumare, ma sensibilizzarle al riciclo e alla salvaguardia dell’ambiente. Il macerato è un fluido composto da acqua e nicotina contenuta nel filtro del mozzicone (circa 1/3 della nicotina contenuta nell’intera sigaretta)».

E’ con questa iniziativa che l’Oberdan parteciperà al Progetto internazionale del “Green Jobs”, concorso per la creazione di un prodotto o di un servizio adibito al riciclo e all’ecologia. Il Comune, oltre alla concessione di un contributo di 250 euro, si impegna a raccogliere i mozziconi provenienti dai 18 cestini con posacenere installati in città per il successivo riciclaggio e trasformazione del prodotto ecologico anti-afido da parte degli studenti.

L’Ufficio Verde Pubblico garantirà l’eventuale supporto tecnico relativo alla gestione temporanea (due mesi circa) di un’aiuola o piccolo spazio verde, al fine di testare l’anti-afido. Grazie al centro grafico comunale i ragazzi potranno stampare le etichette adesive da applicare al prodotto finito per poi commercializzarlo durante alcuni eventi organizzati nel centro storico dal Comune di Treviglio.