Il centro multi-funzionale e il mulino nel villaggio di Kario, Burkina Faso

Lezioni (di cucina) intorno al fuoco

Il piccolo villaggio di Kario, nel comune di Yalgo, cresce. Intorno al centro multi-funzionale, al pozzo e al mulino, che negli anni abbiamo costruito, nascono nuove case. Significa che nuove famiglie e nuove coppie decidono di sistemarsi proprio intorno al centro, dove hanno l’essenziale per vivere decentemente. Il centro è diventato il fulcro del villaggio, il luogo dove si prendono le decisioni più importanti, il pozzo permette ai bambini di non saltare nemmeno una lezione a scuola per andare a cercare l’acqua e il mulino permette alle donne di macinare i cereali e preparare così la pappa per i bimbi più piccoli.

Le nuove abitazioni vicino al centro multi-funzionale di Kario

Due volte a settimana, donne e bambini si ritrovano al centro per preparare una pasta a base di panelli di arachidi ad alto contenuto proteico. La donna più anziana, Anacleta, quella che da più tempo partecipa alle attività, dà a tutte le donne presenti una lezione di cucina. Si macina il miglio nel mulino, si prende l’acqua dal pozzo e si accende un fuoco proprio accanto al centro. Si uniscono farina, acqua e panelli di arachidi, si fanno bollire per una decina di minuti e la pappa per i bambini, color sabbia, molto densa e soprattutto ricca di proteine, è pronta.

Anacleta mentre pulisce le arachidi

Tutti i bimbi sono affamati, Aziz mangia direttamente dal pentolone mentre Tamatud e Amid prendono un piattino e condividono il pasto. Alcuni bimbi sono molto magri, altri invece sono gonfi come palloni ed hanno i capelli ingialliti. Un bambino che soffre di malnutrizione acuta ha nove volte più probabilità di morire rispetto ad uno ben nutrito.

Molte di queste donne non sanno quali alimenti sono nutrienti o meno. Anacleta e le altre donne vivono a circa venti minuti di macchina dal negozio più vicino, il trasporto è costoso, il viaggio a piedi è lungo e non proprio semplice; per le loro famiglie preparano principalmente miglio e sorgo, ma questi cereali da soli non nutrono a sufficienza. Anacleta ha imparato e ora sa come incoraggiare le altri madri ad adottare comportanti appropriati per l’alimentazione dei bambini, soprattutto per quelli sotto i cinque anni, e a produrre alimenti nutrienti usando i prodotti disponibili a livello locale. Al centro di tutto questo c’è l’educazione delle donne in salute e nutrizione e il futuro dei loro bambini.

Il piccolo Aziz mentre finisce di mangiare

Il lavoro della Fondazione Un Raggio di Luce Onlus

La malnutrizione è la principale concausa della mortalità infantile e può provocare gravi problemi che si ripercuotono nella vita dei bambini, compromettendone lo sviluppo. La Fondazione Un Raggio di Luce Onlus lavora per rendere un’alimentazione sana una realtà per i bambini, le famiglie e le comunità che ne hanno più bisogno. Garantisce, inoltre, che le famiglie abbiano accesso alle strutture sanitarie ed igieniche affinchè i bambini possano crescere in modo sano.