Sono gay
Patryk Rzucidło
131

Ciao Patryk, mi permetto di dissentire fortemente su alcune cose. Non esiste differenza fra gay e omosessuale, sono la stessa cosa. C’è chi si definisce gay ma dei diritti se ne frega e chi preferisce essere definito omosessuale ma fa si fa il mazzo per gli eguali diritti. Il discorso “checca” è differente. E’ dispregiativo in tutti i contesti ed è odioso perché è sempre discriminante. I ragazzi molto femminili non “lo fanno apposta”. Sono così come sono e non vanno etichettati in modo spregevole, proprio perché essere femminili o femmine non è spregevole affatto. Però sì, esistono omosessuali che detestano i ragazzi femminili.

Gay Pride. Perdonami ma non capisco come si possa essere contro. E’ una manifestazione pacifica che viene dipinta, per assurdo, come non è ma come dovrebbe essere. E’ espressione del proprio io, è un ritrovarsi per non sentirsi soli, per sentire unità. E c’è anche la connotazione politica. In Italia i Pride sono decisamente morigerati, considerando che sono nati con i moti di Stonewall e le prime attiviste erano transessuali e drag queen. Poi c’è anche una questione pratica. Il mese del Pride è giugno, ci sono mille gradi e se ci sono ragazzi senza maglietta in mezzo alla calca non mi pare così assurdo. Ne ho fatti tanti di Pride, da solo, con mio Marito e con amici eterosessuali con figli. E credimi che ci si diverte un sacco, si torna a casa pieni di energia. Solitamente chi si professa “contro” è perché ci si specchia, e non vuole vedere. Ma non credo sia il tuo caso.

Scusa per il pippone ma sono argomenti a me molto molto cari. Spero di non essere stato aggressivo :)

A.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Andrea G. Capanna’s story.