La parabola dei talenti e i dati pubblici
Matteo Troìa
32

Avevo fatto una cosa simile ma non grafica, all’inizio dell’obbligo di pubblicazione (tra l’altro non in XML, era tutto CSV: non mi pare che la 190 obblighi all’XML, semmai chiede “un formato aperto”), con i dati del Comune di Remanzacco. Purtroppo dopo un annetto il file non era più reperibile o non era più aggiornato, e tutt’ora, a guardare in giro nel sito, non trovo niente di equivalente (che immagino ci sia, sepolto in qualche punto: magari basta una GET all’URL delle tabelle con un ACCEPT adeguato).

Comunque secondo me è bene prima di tutto che i dati siano in un qualche formato neutrale ed aperto. Il passaggio da dati a loro elaborazione, proprio perché aperti, può essere tranquillamente effettuato da terzi. Anche perché non esiste elaborazione universale e neutrale, e quindi quel che visualizzi dei dati può essere orientato a dimostrare un po’ quello che vuoi, se altri non possono farlo autonomamente. Piuttosto, chiederei completezza dei dati (non dispersi nel testo come la data di fine, per esempio).

EDIT: sono andato a rivedere e pare che un file ci sia di nuovo, con dei dati leggibili. Rivedrò il codice per tirarne fuori qualcosa.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Vincenzo Della Mea’s story.