This story is unavailable.

Io ricordo che quando Lei, Presidente, perse, la prima volta, le primarie continuò a collaborare nel partito, nell’interesse comune e non ci furono mai minacce di scissione, alzata di toni o critiche aspre nei confronti della direzione di allora. Ma questo è uno strano paese in cui chi non è allineato diventa un pericolo e va eliminato. Questo è un paese dove si fanno le regole, ma è ritenuto normale non rispettarle e persino repressivo e intollerabile che qualcuno pretenda di farle rispettare. Ammiro il suo impegno e condivido le sue scelte. Auguri, ne ha bisogno!

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.