Rich vs. King (conventional wisdom)

Noam Wasserman: The Founder’s Dilemma

Rich vs King vale in generale ma

i) se la posizione dominante dell’impresa è dovuta alla missione sociale;

ii) se non c’è lock-in;

iii) se gli investitori sono anche utenti,

allora il potere dei CEO è molto ridotto e non gli converrebbe ottimizzare per il controllo, tanto più che il costo di capitale sarebbe molto più basso con ovvie conseguenze sulla diluizione.

Perchè avrebbe meno controllo?

Perchè se gli utente-azionisti si stancassero della sua leadership potrebbero vendere le proprie azioni (a prezzo accettabile) e rivelare le ragioni della loro insoddisfazione.

Le conseguenze potrebbero essere esistenziali perchè, con ogni probabilità, i primi azionisti sarebbero anche persone ad alto capitale sociale e la minaccia di una loro azione coordinata sarebbe (insieme) molto più facile da organizzare e molto più efficace di ogni cosa i sindacati possano fare.

I sindacati oggi possono far calare la produzione in un determinato paese, spingere un’impresa a rilocalizzare e/o a perdere una percentuale di ricavi in un paese ma non hanno nessun impatto sulla domanda totale di quell’impresa.

In questo caso il rapporto di forze sarebbe diverso.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated wikipolis’s story.