Il futuro, prima o poi, torna
Matteo Renzi
1.2K483

A parte i giornalai che cominceranno ad attaccare questo blog dicendo che Matteo Renzi copia i grillini, considero molto proficuo aver aperto un canale diretto con gli elettori. Ognuno di noi vorrebbe vedere realizzati sogni che ha nel cassetto, uno dei miei ,vedere ripartire l’Italia farla ritornare leader nel mondo e renderla un paese del quale i suoi cittadini possano vantarsi. Anche nei momenti di maggior sconforto e delusione ho difeso il mio paese.Il pessimismo cosmico degli italiani e l’uso giornaliero della polemica e’ uno dei veri danni da estirpare. Ci sono decine e decine di cose da fare Matteo Renzi le conosce meglio di me. Partirei da una che tutti a destra e a manca chiedono a viva voce da anni, svestire i politici del ruolo di privilegiati che si sono costruiti in parlamento con leggi e leggine che ne fanno oramai i cortigiani della politica . Eliminate le norme dove sono gli stessi politici a dover votare per annullare i loro privilegi. Da che mondo e mondo nessun lavoratore decide come debbono essere i suoi emolumenti e’ il datore di lavoro che gli toglie o gli concede premi dopo aver rispettato il contratto sindacale.Fategli un contratto sindacale magari controllato dalla Corte dei Conti con diritti e doveri come tutti. Lo show di dare a loro il diritto di votare si o no privilegi e’ assurdo, i privilegi resteranno.Ridurre il ruolo del politico ad un professionista che si mette al servizio della Stato e riceve emolumenti tanto quanto un professore universitario che prepara i futuri cittadini di questo paese, sarebbe il minimo.Cominciate da li facendo tabula rasa di tutti i surplus dentro e fuori del parlamento. Un costruttore preparato che conosce bene il proprio lavoro quando costruisce se vuole che i ponti e le case non crollino prestera’ la massima attenzione alle basi, alle fondamenta. Bene iniziate dalle fondamenta dopo parleremo del resto.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Wood Mery’s story.