1.795 grazie! E ora insieme per far vincere Virginio Merola

Care e cari,
domenica scorsa, ben 1.795 persone a Bologna hanno scelto di dare fiducia alla mia candidatura: è un risultato straordinario e una grande soddisfazione, di cui vado molto fiero!

Sono il secondo eletto nella lista PD, con quasi 500 preferenze in più del 2011. Un risultato frutto di un consenso e sostegno diffuso in tutta la città e i quartieri e in tante comunità. Un risultato ancor più di valore, alla luce della situazione politica difficile per il centrosinistra e dell’impegnativo mandato appena concluso.

La dimensione del successo e della crescita esprime un forte messaggio di fiducia e di apprezzamento delle tante scelte coraggiose di questi cinque anni. E mi affida una responsabilità ancora maggiore nel rappresentare l’idea di una mobilità nuova e di una città più bella e vivibile per tutti.

Tengo molto ad alcuni ringraziamenti.

Grazie ai millesettecentonovantacinque donne e uomini che hanno scelto di scrivere il mio nome per il Consiglio comunale e di mandare così un segnale chiaro per la continuità del cambiamento.

Grazie alle tante persone che mi hanno aiutato e sostenuto in questi mesi: un gran bel gruppo di cittadine e cittadini che, come me, amano prendersi cura della città, con la stessa passione e coraggio.

È solo grazie a ciascuna e ciascuno di voi, che abbiamo potuto ottenere questo straordinario risultato!

Ora però è già tempo di nuove sfide: fra dieci giorni ci attende il ballottaggio, dobbiamo vincere e possiamo farlo solo insieme. Questa volta come non mai è in gioco il futuro di Bologna: domenica 19 giugno si decide se vogliamo continuare a essere una città libera, aperta e moderna, o rassegnarci a una somma di egoismi e al declino a cui ci condannerebbe la Lega di Salvini.

Sono convintamente a fianco di Virginio Merola e chiedo altrettanto a tutti quelli che mi hanno votato e sostenuto. Impegniamoci tutti perché al ballottaggio coloro che ci hanno scelto tornino a farlo e per convincere chi al primo turno non ha creduto in noi o non è proprio andato a votare. Il 19 giugno serve il voto di tutti. Possiamo vincere e possiamo vincere bene, ma nessuno sottovaluti l’importanza della sfida che abbiamo davanti.

Si parte con una serata di mobilitazione, domani giovedì 9 giugno, alle ore 20.30, in un luogo a me molto caro e simbolico, dove ho partecipato a due eventi della campagna elettorale: il Mercato Sonato (via Tartini 3, di fianco al ponte di San Donato).

Vi invito a non mancare e a coinvolgere più persone possibili: ognuno di noi fa la differenza, per il nostro futuro.

A presto,
Andrea