Primo allenamento 2018

Inizio il 2018 con entusiasmo e grande determinazione. A maggio compierò 50 anni e quindi vorrei festeggiarli alla grande. Entro nella M3, categoria dove molti mollano completamente e altri semplicemente riducono le gare perché la voglia a un certo punto non è più la stessa, quindi ne approfitterò in tutti sensi. :)

Anch’io non mi sento fisicamente lo stesso. I recuperi sono lunghissimi e la voglia di alzarsi presto traballa dovendo affrontare intense giornate di famiglia, lavoro e allenamento. Però mentalmente sono molto determinato, non lascio che nulla mi tolga la voglia di fare, di muovermi per evitare di diventare vecchio come dice la mia Veronica.

120 minuti di bike indoor — 01/01/2018

Il primo allenamento di quest’anno è stata una seduta di due ore sui rulli. In pratica mi riscaldo i primi 30 minuti. La seconda mezz’ora cerco di migliorare la posizione aerodinamica sugli appendici. Dopo un’ora inizio il lavoro di forza cercando di spingere il 53x17 con cadenza di gara (come nel video). Durante il lavoro di forza che dura 45 minuti cerco di restare in posizione aerodinamica. Gli ultimi 15 minuti defaticamento ed il lavoro è fatto.

Durante le sedute che faccio sul terrazzo, quindi all’esterno, bevo e mangio come se fossi su strada. Ho una borraccia con tè verde e due borracce con maltodestrine. Da mangiare ho un po’ di mandorle, pane integrale o ficchi secchi.

Finite le due ore sui rulli, bevo e mangio normalmente cercando di caricare zuccheri anche se in questo periodo quando i lavori non sono molto intensi sto attento con i carboidrati, devo perdere almeno 5 chili.

Completo il mio allenamento con una seduta di mobilità di 30/40 minuti. Una serie di esercizi che non sono semplice streching o yoga, sono esercizi che c’entrano con l’allenamento principale della giornata. Approfondirò più avanti quando imparerò meglio le sequenze di mobilità.