Cosa vuol dire scioperare ai tempi del neoliberismo? Intervista a Morgane Merteuil

Durante i giorni di C17 — La Conferenza di Roma sul Comunismo — abbiamo voluto approfondire alcune tematiche assieme a Morgane Merteuil come Laboratorio Infosex. Morgane è una sex-worker francese, militante femminista ed è stata segretaria generale del sindacato delle e dei sex-workers STRASS, dal 2011 al 2016.

Le abbiamo rivolto tre domande partendo dalla Women’s March statunitense, che si stava dando in quelle stesse ore, nel tentativo di riflettere assieme sull’emergente movimento globale delle donne che negli ultimi mesi ha caratterizzato le piazze e le mobilitazioni di tantissimi paesi del Mondo. Alla luce poi della grande manifestazione del 26 Novembre di NonUnaDiMeno a Roma e dello Sciopero Internazionale delle Donne del prossimo 8 Marzo, abbiamo voluto ragionare, assieme a Morgane, sulla risignificazione dello strumento dello sciopero e delle sue pratiche ai tempi del neoliberismo.

Articolo originale sul sito di Dinamopress

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.