Tutto Quello che Devi Sapere sulla Thailandia. La guida definitiva.

Giuliano Di Paolo
May 31 · 12 min read

Viene definita la terra dei sorrisi. Una delle loro compagnie aeree si chiama Thai Smile. Le persone in effetti appaiono serene, non stressate e per l’appunto sorridenti. Eppure non è tutto oro quello che luccica. Ovvio che non esista un paese, contesto o situazione perfetta.

L’aereoporto di Bangkok Suvarnabhumi ha il maggior afflusso di voli al mondo. La Thailandia è la meta del sud est asiatico (e non solo) in assoluto preferita dagli occidentali. L’economia negli ultimi 15 anni ha avuto un impennata clamorosa, anche e soprattutto grazie al turismo. La città di Chiang Mai (Nord della Thailandia) ha il maggior numero di digital nomad (persone che lavorano solo attraverso un computer e una connessione internet), sul pianeta terra.

Perché dunque la Thailandia ha così tanto successo? È solo un’enorme mossa di marketing o c'è di più?

Se hai intenzione di visitarla, venire in vacanza o se stai progettando di venire a vivere in questo paese, o di trascorrere un lungo soggiorno in questa terra, questa è la guida che stavi cercando.

Ti racconterò e mostrerò molte delle cose che per lo più sono celate o non traspaiono da internet. Vivo da oltre 6 mesi a Chiang Mai, e sono a stretto contatto con le persone locali, che mi hanno permesso di visitare e approfondire oltre le solite mete turistiche, i luoghi poveri da cui molti provengono, la loro cultura, i reali costumi.

Dunque se sei pronto partiamo. Armati di una tazza di caffè o the fumante, perché scoprirai cose davvero interessanti.

LE PERSONE

See more on my Instagram

Prima di parlare di qualsiasi cosa, direi che è necessario definire le persone che costituiscono e definiscono la Thailandia (eccetto i turisti): i Thailandesi. È difficile parlare di persone evitando generalizzazioni o categorie, però vorrei dare un quadro riassuntivo, per prepararti al meglio, prima del tuo viaggio.

I Thailandesi sono tendenzialmente persone molto piacevoli, positive, sorridenti, aperte al dialogo, con non troppi pregiudizi. È piuttosto facile intavolare un discorso, nel mezzo della strada, o seduti in un bar sorseggiando un ice cappuccino, o un fruit smoothie ghiacciato.

Nella mia personale esperienza sono anche molto onesti e difficilmente cercano di truffare i clienti (tuttavia esistono una serie di scam presenti a Bangkok, concentrati per lo più nei quartieri a luci rosse), motivo per cui il turismo qui funziona meglio che in altri paesi.

Ma come tutte le persone non sono esenti da difetti. Il thailandese tendenzialmente è molto legato ai soldi.

Chi non lo è, mi domanderai?

Bene o male, tutti lo siamo. Ma la loro cultura è di base incentrata sul denaro (per approfondire cerca temi come Sin Sod o figli che mantengono/sostengono le famiglie d’origine). Forse perché le loro radici sono povere, nonostante oggi Bangkok si stia affermando come nuovo polo commerciale, e ci sia anche molta ricchezza. Ripeto questa è una descrizione molto generale, per entrare nel dettaglio cerca di approfondire la conoscenza delle persone che frequenterai. Credo non ne rimarrai deluso.

VIAGGIARE IN THAILANDIA

See more on my Instagram

Viaggiare in Thailandia è semplice. Perché la vita qui costa poco, i voli costano poco, i paesaggi sono incredibili, le persone accoglienti, il cibo molto buono. Potresti avere delle difficoltà con la lingua, perché al di fuori delle zone turistiche, non parlano Inglese. Ma basta che tu ti faccia una Sim Card locale e utilizzi Google Translate (in modalità conversazione), per superare questa barriera.

CENTRO.

Bangkok, la capitale, è un must se non l’hai mai visitata. Rimarrai scioccato e al tempo stesso stupito dal perfetto disordine che impera in questa città. Un viaggio in Tuk Tuk e lo street food in Sukhumvit sono obbligatori durante la tua prima visita.

+Migliori Hotel a Bangkok

Pattaya è un’altra meta molto ambita da single o uomini che cercano una facile avventura. Nonostante abbia l’aspetto di una Las Vegas Asiatica (molto più in piccolo), se hai intenzione di visitarla, ti consiglio di non passarci più di 2 notti. Oltre a centinai di bar e night club, la città non ha molto da offrire. Se opti per Pattaya ti suggerisco di proseguire, per 3 ore di auto, lungo la costa fino a raggiungere Koh Chang, splendida isola nella provincia di Trat.

+Migliori Hotel a Pattaya

SUD.

Phuket/Krabi/Ko Phi Phi. Costituiscono l’estremo sud della Thailandia, nonché le mete più in voga dell’intero paese. Spiagge bianche, acqua cristallina, frutti di mare a volontà, escursione guidate e tour privati. Se ami la vita da mare o vuoi visitare il set del film The Beach, sono altamente consigliate. Altrimenti Koh Samui e Koh Phangan (situate a metà tra BKK. e il Sud) sono mete meno battute (ma non troppo), che offrono di più in termini di relax e tranquillità.

+Migliori Hotel a Phuket

NORD.

Chiang Mai/Chiang Rai. Le 2 principali città del nord, sono il cuore della vera Thailandia (almeno quella commerciale). Sono due cittadine splendide, note per i templi, la cultura, il cibo, il costo della vita estramente ridotto. A Chiang Rai ci sono 2 dei templi più belli al mondo: Blu Temple e White Temple. Chiang Mai invece è un museo vivente, con splendidi mercati aperti tutti i giorni, centinaia di caffè dove poter lavorare da remoto, e uno dei parchi naturali più belli della Thailandia: Doi Inthanon.

+Migliori Hotel a Chiang Mai / Chiang Rai

Lampang/Phrae/Nan/Phayao. Sono delle provincie del Nord. Qui risiede la vera Thailandia. Quella fatti di agricoltori, e persone che lavorano duramente per arrivare a fine giornata. Qui puoi vivere una reale esperienza rurale, lontana dal consumismo e dalla follia del turismo occidentale. Qui i costi della vita si riducono ancor di più, ma è consigliabile frequentare questi luoghi con qualcuno che ci abiti o che sia originario del luogo, per vivere appieno l’esperienza e poterti relazionare alla gente che vi abita.

+Migliori Hotel a Lampang

CIBO IN THAILANDIA

See more on my Instagram

Il cibo thailandese è eccellente. È sicuramente la cucina orientale più nota al mondo (insieme alla cinese e giapponese), nonché una delle più deliziose.

I loro piatti sono un mix di aspro, zuccheroso, acido, piccante e molto altro. I piatti possono essere a base di noodles o riso (spaghetti dalle più svariate consistenze), carne (maiale e pollo, ma anche manzo), e verdure a volontà. Infatti vegetariani o vegani non avranno problemi a nutrirsi in Thailandia.

Ovunque tu vada c'è un abbondanza di frutta e verdura, da far invidia ai più grandi giardini! Inoltre quasi sempre la verdura è situata su dei tavoloni centrali allo street food, ai quali puoi accedere gratutamente, dopo aver acquistato un piatto (solitamente per meno di €1). La frutta è acquistabile sotto forma di frullato o macedonia, e anche qui i prezzi sono irrisori, se pensi che mediamente il prezzo è inferiore a €0.5.

COSTO DELLA VITA IN THAILANDIA

See more on my Instagram

Come anticipato i costi della vita sono davvero bassi, soprattutto se paragonati a quelli Europei o degli US.

  • Un affitto in un condo ultra moderno, con security, piscina, palestra, posto auto o moto, si aggira intorno ai €200 (prezzi di Bangkok e Chiang Mai).
  • Il cibo varia a partire da €1 circa per i piatti dello street food, a salire fino a €5/10 per ristoranti turistici.
  • Il noleggio di una moto 150cc parte dai €3/5 al giorno (o circa €80/90 x un mese).
  • Una camera d’albergo o ostello parte dai €5 per i più economici fino ai €50/60 per un ottimo quattro/cinque stelle.
  • Fare la spesa fondamentalmente non conviene, perché con €2/5 puoi avere un pasto completo cucinato e servito.
  • I mezzi come bus o metropolitana variano dai €0.10 a €1. Un viaggio in tuk tuk può costarti caro, se non sai come contrattare il prezzo. I taxi se usati con il meter, sono molto economici (costano 10/20 volte meno che in Italia). Ma la miglior opzione per muoversi con mezzi privati rimane Grab, applicazione in stile Uber, con prezzi concorrenziali per mototaxi o autotaxi.
  • Un massaggio può costare dai €3 ai €10. Dipende molto dalla struttura e dalla qualità del servizio offerto. Non è difficile vivere in Thailandia e usufruire di un Oil Massage o Thai Massage ogni giorno.

PROSTITUZIONE / LADYBOYS / TOMBOYS

See more on my Instagram

La Thailandia oltre ad essere conosciuta per cultura, paesaggi, cibo, è anche rinomata come meta sessuale, per la maggioranza degli occidentali. Molti credono che fare una vacanza o vivere in questo paese significhi incontrare prostitute ovunque? È forse vero?

Chiariamo una premessa, la prostituzione in Thailandia esiste, anche se non è legale è altamente accettata dalle sovra-strutture che gestiscono il paese. È dunque probabile che se andiate in un centro massaggi, al termine del massaggio vi venga proposto un servizio extra! Ma questo accade sempre? Assolutamente no, dipende dalla città in cui vi trovate e dalla zona stessa della città.

È forse vero che ogni ragazza che incontriate in Thailandia è una prostituta? Assolutamente no! Ma è altrettanto vero, che le ragazze sono in molti casi più aperte a una relazione sessuale libera (non a pagamento!). Ma questo non avviene solo in Thailandia; anche il Nord o l’Est Europa è molto più aperto a questo argomento, rispetto l’Italia.

Al contrario di quello che si possa pensare le ragazze Thailandesi, sono aperte magari a intraprendere una relazione di natura sessuale con un ragazzo che gli piace (anche perché a sono spesso in cerca di marito!), ma non sono poi così disinvolte come molti immaginano, e molte volte sono più inibite (nell’atto sessuale) di tantissime ragazze occidentali. Questo dovrebbe farti capire che se credi di visitare la Thailandia con questo scopo, forse hai le idee confuse, per le molte favole che si raccontano a riguardo.

Detto questo è comunque vero che in città come Bangkok, ci sono zone altamente aperte alla promiscuità come Nana Plaza o Soi Cowboi. Stesso dicesi per Phuket con Patong. Pattaya è un caso a parte: fondamentalmente è una intera città a luci rosse.

In Thailandia, come in altri paesi del Sud Est Asiatico, inoltre è assolutamente semplice incontrare Ladyboys (uomini travestiti da donne o operati chirurgicamente), o Tomboys (donne che si vestono, truccano e atteggiano da uomini). Non a caso questa è un altra grande attrattiva per chi ha specifiche preferenze sessuali.

EDUCAZIONE E USANZE THAILANDESI

See more on my Instagram

Voglio elencarti dei bravi suggerimenti che possono facilitare il tuo soggiorno in Thailandia:

  • Salutare le persone con Sawatdee-krap (se sei un uomo) o Sawatdee-kah (se sei una donna), congiungere le mani sotto forma di preghiera, e fare un breve inchino.
  • Evitare sempre il contatto fisico, e attendere di essere presentati dalla persona che ci introduce all’interno di una comunità. Una volta introdotti mai stringere la mano, al contrario usare la pratica sopracitata.
  • Non usare mai i cognomi, ma il nome della persona a cui ci si rivolge. Nota che tutte le persone Thailandesi hanno un nickname, che usano non solo con gli stranieri, ma anche all’interno della propria famiglia.
  • Non toccare mai un monaco. Inoltre le donne non possono neanche sedervisi accanto sui mezzi pubblici. Sono persone per cui i Thailandesi hanno una speciale reverenza, perché rappresentano il contatto tra gli umani e il divino.
  • Non puntare il dito verso una persona.
  • Non soffiarsi il naso a tavola.
  • Non toccare o indicare mai nessuno con i piedi: è considerato estremamente rude.
  • Mostrare rispetto per la Famiglia Reale o l’inno Nazionale (nel caso venga suonato in pubblico, ad esempio in aeroporto, tutti si fermano finché non è finito).
  • Togliersi sempre le scarpe o ciabatte, prima di entrare in un luogo privato (casa, ristorante, negozio), a meno che non sia indicato diversamente.
  • Se inviti qualcuno a cena o a bere, ricorda che sarà tuo ospite, dunque non è possibile dividere il conto, ma dovrai fartene carico. Vero anche il contrario, ossia che qualcuno ti inviti.
  • Le mance non sono mai obbligatorie.
  • Evita di vestirti con troppo sfarzo o di avere atteggiamenti troppo eclatanti in pubblico. Anche se purtroppo molti occidentali sono conosciuti esattamente per questo.
  • Se avete una relazione con una ragazza Thailandese, evitate di toccarla o baciarla in pubblico. È considerato di cattiva educazione.
  • Evitate pose sconvenienti o selfie nei templi o davanti le statue del Bhudda.
  • Il sorriso è la miglior arma di persuasione verso persone di qualsiasi età, provenienza, educazione, incontriate durante il vostro soggiorno.

PRO / CONTRO DEL VIVERE IN THAILANDIA

See more on my Instagram

Hai trascorso una breve vacanza in Thailandia, ne sei rimasto affascinato e ora vorrestri prolungare il tuo soggiorno, o provare a viverci.

Voglio elencarti, sulla base della mia esperienza di vita in questo paese, quali sono i principali pro e contro del vivere in questo splendido contesto:

PRO

  • Le persone sono molto socievoli e risulta facile connettersi e creare relazioni di amicizia
  • Il clima è davvero favoloso. Non perfetto, ma decisamente migliore di quello Italiano. A seconda che viviate a Nord, Centro o Sud ci sono delle differenze, ma sappiate che di base è caldo tutto l’anno con delle punte di 40 gradi nei mesi più caldi (Marzo, Aprile, Maggio), e con una temperatura che non scende mai sotto i 18 gradi anche durante la stagione delle piogge (che al contrario di come molti pensano, ha molta meno pioggia di un casuale Autunno a Milano).
  • Il cibo è ottimo. Qualsiasi gusto o palato abbiate verrà soddisfatto qui nella terra dei sorrisi. All’inizio probabilmente rimarrete confusi dal mix di dolce, agro, speziato, e dai profumi più intensi della cucina Italiana. Ma una volta abituati non potrete farne a meno.
  • I prezzi sono ridicoli. Davvero, se hai letto per intero questa mini guida, avrai compreso che è possibile mangiare un pasto completo con meno di €2, ricevere un massaggio per meno di €3 o vivere in un condominio ultra moderno con palestra, piscina e security per circa €200 al mese. Solo questo è un buon motivo per abbandonare la cara Italia.
  • I paesaggi sono stupendi. Di certo ci sono altri paesi con favolosi panorami (l’Italia è tra questi). Ma anche qui potrete trovare montagna, spiaggia, natura o grossi centri urbani, a seconda delle vostre preferenze.
  • La posizione geografica è invidiabile. Da Bangkok in meno di 10 ore di aereo è possibile raggiungere quasi ogni paese al mondo. Inoltre è situata perfettamente nel centro dell’Asia, dunque tutte le mete asiatiche sono raggiungibili con distanze da 1 a 5 ore di volo (per le più distanti, come il Giappone).

CONTRO

  • Tutto qui gira intorno ai soldi. Questo non avviene solo in Thailandia ma come già detto in questa cultura la moneta ha un valore predominante (anche e soprattutto all’interno delle famiglie stesse).
  • ATM Syndrome. Se sei un ragazzo o un uomo stai molto attento a non entrare nel circolo vizioso del mantenere una ragazza, solo perché sei occidentale. Purtroppo in molti cascano in questa trappola diabolica. In molti casi le ragazze hanno davvero bisogno (venendo da famiglie molto povere), ma quello che dovresti chiederti è: sono sicuro di voler passare il resto della mia vita a supportare la mia ragazza e la sua famiglia? La risposta è molto soggettiva e dipende dalle tue risorse economiche e dalla tua volontà: l’importante è esserne consapevoli (ovviamente questo non avviene solo in Thailandia, ma anche in paesi come Filippine, Cambogia, Laos, Cuba, Russia e via dicendo). Il mio consiglio è quello di valutare l’onesta della ragazza che frequenti, e di aiutarla a generare un sistema di entrate economiche che non dipendano da te (a meno che tu non voglia rientrare nella categoria ATM Boys). Inoltre sii consapevole che se hai superato i 60 anni e vuoi frequentare una ragazza di 20, è molto probabile che i sentimenti c’entrino poco.
  • Sei comunque lontano da casa. Dunque prima o poi sentirai la mancanza del tuo cibo, la tua gente, le tue vecchie abitudini. Non credo la risposta definitiva sia trasferirsi a tempo indeterminato in un paese (qualsiasi esso sia), ma la tecnologia e i mezzi contemporanei ci permettono oggi di crearci un sistema economico per vivere magari parte dell’anno in Thailandia o altrove (la tempistica la decidi tu). Il segreto sta nel crearsi una indipendenza economica o un lavoro (vedi digital nomad) tale da permetterci di spostarci senza troppe preoccupazioni.

Connettiti con i miei account social:

Blog | Instagram | YouTube | Podcast | Twitter | Facebook | Spotify

Se stai cercando la guida definitiva di viaggio al Sud Est Asiatico (Cambogia, Tailandia e Nord Vietnam), puoi scaricarla cliccando qui.

ASKJULIOD

Live bold. Live different

Giuliano Di Paolo

Written by

Filmmaker Photographer Producer ~ giulianodipaolo.com

ASKJULIOD

ASKJULIOD

Live bold. Live different

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade