La resistenza del legno

Le piccole eleganze oscurano le grosse ostentazioni

Ayzoh!
Ayzoh!
Jun 25 · 3 min read

In Maramureș, come nel resto della Romania, le case tradizionali di legno — famose per essere costruite con una tecnica di assemblaggio delle travi che non fa uso di chiodi — vengono sostituite, una dopo l’altra, da vistose costruzioni in cemento.

Costruite con i soldi guadagnati all’estero dagli emigranti, queste nuove abitazioni vengono erette come monumenti allo status economico raggiunto. Sembra quasi che ci sia una gara tra vicini a chi costruisce la casa più grande, appariscente, sfarzosa.

E per vincere la gara si deve sempre aggiungere sempre un qualcosa, un piano, un balcone, una serie di colonne, un colore che attiri l’occhio di chi passa.

Il problema è che l’economia europea fluttua — spesso in peggio — e le entrate degli emigranti non sono stabili. E allora molte di queste case restano a metà, indefinite, spettri nel magnifico paesaggio che le circonda.

Ma qualcosa sta cambiando e sono sempre più le persone decise a proteggere il patrimonio culturale e architettonico locale che comprende le chiese dichiarate siti di interesse universale dall’Unesco, i piccoli villaggi e le casette di legno perfettamente integrate nell’ambiente circostante.

Ayzoh!

Written by

Ayzoh!

The collective of photographers, writers, designers and explorers of all kind behind Ayzoh Magazine | https://www.ayzoh.it

Ayzoh Magazine

A visual diary of Ayzoh’s journey across the full spectrum of human emotion

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade