B Calm and B Corp
Published in

B Calm and B Corp

Il luogo dei sogni

Il nostro intervento al Raduno Giovani di Servizio Civile Universale

Recentemente tre importanti testate italiane: il Corriere della Sera, il Giorno e l’Avvenire, hanno parlato di mondora e delle sue pratiche innovative.

Questa esposizione mediatica ha generato molta attenzione verso il nostro lavoro da parte di diverse persone: imprenditori, giornalisti, insegnanti ed altri professionisti ci hanno contattato per conoscere più da vicino la nostra azienda, la sua struttura atipica e le sue iniziative per il territorio..

Una di queste persone è stata la psicologa Domingo Marino che ha chiesto un nostro intervento per il raduno Chiamati dal Futuro, “Il luogo dei Sogni” a cui hanno partecipato 50 giovani in procinto di cominciare il Servizio Civile Universale.

Dominga aveva letto di mondora e pensava che fossimo le persone giuste per ispirare questi ragazzi che vivono in uno dei contesti in Italia più complicati per quanto riguarda il campo lavorativo: la Sicilia.

Questi giovani stavano per iniziare il Servizio Civile, un’esperienza di volontariato presso enti e associazioni no-profit.

Cos'è il Servizio Civile Universale?

Il sito serviziocivile.gov.it riporta questa definizione del Servizio Civile Universale:

E’ impegnarsi in un progetto finalizzato alla difesa, non armata e nonviolenta, della Patria, all'educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni concrete per le comunità e per il territorio. E’ un impegno per gli altri, è una partecipazione di responsabilità, è una occasione per crescere confrontandosi, è un modo per conoscere diverse realtà, per capire e condividere, è una crescita professionale, è uno strumento di pace e di integrazione, è una forma di aiuto a chi vive in disagio o ha minori opportunità, è un atto di amore e di solidarietà verso gli altri, è una occasione di confronto con altre culture, è una risorsa per il Paese, è una esperienza utile per avvicinarsi al mondo del lavoro.

Abbiamo quindi trovato molti parallelismi tra il Servizio Civile e le iniziative di mondora, in particolare per quanto riguarda i progetti benefit sul territorio come per esempio HireBitto e Cycle2Work.

Come ex volontaria del Servizio Civile, mi sono sentita particolarmente coinvolta in questo progetto e ho inoltre potuto riflettere su come la mia esperienza fatta ormai 12 anni or sono abbia ancora oggi un impatto su quello che faccio.

Infatti, durante il mio Servizio Civile, ho lavorato con l’Unione Italiana Ciechi di Sondrio, dove mi sono occupata della trascrizione di libri per ipovedenti (persone con grave difficoltà visiva).

Proprio questo tema, l’accessibilità, è oggi uno dei concetti centrali del lavoro di mondora, che si impegna nel rendere i suoi prodotti web fruibili anche da persone con disabilità.

Inoltre, un artista cieco, Felice Tagliaferri, collabora con noi come conduttore di laboratori di scultura, in cui utilizza la materia come strumento di sensibilizzazione sul tema della disabilità e in generale sulla centralità dell’essere umano nel contesto lavorativo.

Servizio Civile e Progetti di Impatto

Infine, una delle pratiche implementate recentemente da mondora è proporre un accordo di interdipendenza anche ai nuovi assunti, vincolando l’assunzione alla realizzazione di un progetto ad impatto positivo creato e realizzato dal dipendente.

Alcuni di noi si sono impegnati a ripulire dei sentieri, creare una applicazione per la misurazione del consumo di plastica, realizzare laboratori per persone in situazione di emarginazione, sensibilizzare i colleghi su temi che ritenevano importanti.

Abbiamo parlato di queste iniziative, mostrando come un’esperienza di servizio verso la comunità quale il Servizio Civile potrebbe essere valorizzata positivamente in un contesto B Corporation come il nostro perché predispone ad una presa di responsabilità per quanto riguarda la società in cui siamo inseriti.

Dare valore ai sogni

Infine parliamo del tema dell’incontro: i sogni.

Mondora rappresenta di per sé un sogno realizzato: un’azienda con gerarchia orizzontale che funziona e che lavora per creare impatto positivo sul territorio e che sta contribuendo, assieme alle altre aziende della rete B Corporation, a cambiare il modello di business esistente.

Consigliare alle persone di credere nelle proprie passioni è facile, spiegare come fare a metterle in pratica e renderle efficaci non sempre lo è. Spesso scegliere il sogno è una scelta coraggiosa, controcorrente. Questo sia nel contesto individuale, la scelta della propria carriera, che in quello delle scelte che un’azienda svolge a livello di politica interna ed esterna.

Come ha detto Michele Mondora, d’altra parte, il sogno è necessario, è il carburante che ti aiuta ad andare avanti durante tutta la vita. Per questo motivo non si può prescindere totalmente dalla passione nella scelta del proprio percorso lavorativo e di vita.

E tu cosa ne pensi? Quale ruolo deve avere il sogno nella scelta del proprio percorso lavorativo?

E come vedi il Servizio Civile? Credi che venga valorizzato sufficientemente dalle aziende o resti un’esperienza a sé stante?

Potrebbe piacerti anche:

--

--

--

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store
Irene Brambilla

Irene Brambilla

More from Medium

Freedom to Rest: Social contracts in public spaces

sunflowers bloom in profusion along the Missouri River

How to prepare for remote living

Here Are The Major Issues Facing Healthcare

CS 373 Spring 2022: Bruce Nguyen: Final Entry