Balkan Hits — piccole storie balcaniche

Dopo l’esperienza del libro “Ho visto sorgere il sole a Sarajevo” nutrivo il desiderio di scrivere qualcosa sui Balcani, partendo dalla mia esperienza e passando da tutte le straordinarie forme culturali in cui mi sono imbattuta avvicinandomi a questa area del mondo. Grazie a un’amica preziosa che mi ha segnalato la piattaforma di Medium proverò a mettermi in gioco con questa pagina, cercando di trasmettere un po’ della mia passione per Sarajevo e per i Balcani più in generale, raccontando delle storie che mi stanno a cuore.

Comincerò col raccontarvi la mia storia, mi chiamo Letizia e lavoro come addetta stampa e operatrice sindacale presso la sede territoriale di Como della Cisl dei Laghi. Dal 2011 vivo esperienze di volontariato a Sarajevo anche se il mio legame con i Balcani inizia da prima che io nascessi. I miei genitori, infatti, hanno conosciuto la dottoressa che ha aiutato mia madre a risolvere i propri problemi di salute, quindi, per farla breve che ha permesso la mia nascita, al mercato di Sarajevo.

Nel 2011 sono partita per la prima volta con un gruppo, legato alla parrocchia, ma che definirei di amici. Il viaggio con il pullman di linea da Coldrerio, in Svizzera, fino alla capitale bosniaca, è stata un’esperienza quanto meno pittoresca con intere famiglie di emigrati che tornavano in una patria che noi, inesperti viaggiatori, non avevamo mai visto. Proprio quella nazione, proprio quella città, si sono prese una parte di me e tra pochi giorni ripartirò per la quarta volta, unendo la mia passione per il viaggio con quella per l’attività di volontariato che svolgo presso il villagio SOS di Sarajevo.

Spero con questa pagina di poter raccontare le storie delle persone che ho avuto la fortuna di incontrare in Bosnia e di descrivere luoghi che hanno lasciato un segno dentro di me.

Like what you read? Give Letizia Marzorati a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.