Expect best courtesy of Pexels

Lettera ad un direttore di banca.

Lettera aperta ad un Direttore di Banca, riguardo il Bitcoin e le Cripto-valute.
© Peter McCormack
5 Marzo 2018

Caro signor Bank Manager,

Non è facile per me scrivere questa lettera. Sono stato vostro cliente per più di 20 anni. Eravate lì con un prestito per me quando ho comprato la mia prima macchina; mi avete aiutato a fare il mutuo quando ho comprato la mia prima casa, mi avete persino aiutato a far partire il mio primo business. Ne abbiamo passate tante insieme.

Posso farvi parte di un piccolo segreto?

Siete stati i miei primi partner! Va bene, so che io non sono stato lo stesso per voi. Ecco forse perché questo rapporto significa molto di più per me di quanto non significhi per voi.

Forse non vi siete accorti che il nostro rapporto è cambiato, avete avuto così tanto da fare dopo quell'enorme crisi finanziaria, che stiamo molto meno insieme. Ho preso il mio ultimo prestito dal mio Centro Commerciale perché avevano un tasso migliore, e l’ultimo mutuo da un’altra banca. Ultimamente uso il mio conto presso di voi solo per tenere disponibili un po’ di liquidi e pagare le bollette.

Siamo come navi che si sfiorano nel buio della notte, e ho paura che se non ne parliamo finiremo per separarci.

Di recente ho fatto questa nuova amicizia, si chiama Bitcoin; è un tipo di Crypto-valuta, la chiamo in breve Crypto, probabilmente ne avrete sentito parlare… E’ giovane ed eccitante, vorrei farvela conoscere. Vorrei fargli avere una parte nel nostro rapporto.

So che non sono né un bank manager né un economista, a ripetere tutti quei discorsi per cui le Crypto falliranno, ma io le uso quotidianamente e so che ne avrò sempre più bisogno, e vorrei che condividessimo questa esperienza.

So che ne avete paura, o forse non riuscite a capire. Forse pensate che il Bitcoin è uno schema Ponzi e che tutti quelli che comprano lo fanno solo per un rapido guadagno. Certo, qualcuno lo fa, come quelli che comprarono azioni durante il boom delle DotCom e subirono perdite quando ci fu il crash. Ma guarda cos'è successo dopo, sono nate alcune delle più grandi aziende mondiali: Amazon, Google e Facebook.

E pensate alle altre cose interessanti che sono successe; Apple ha creato quei telefoni fantastici che fanno tutte quelle cose eccezionali dentro Internet. Sono dispositivi che fanno molto di più di telefonare; ci si leggono libri, si accede a milioni di canzoni, controllano la nostra attività fisica, si usano persino per trovare partner sentimentali.

Penso siamo d’accordo che Internet è una cosa davvero utile e che la bolla DotCom ha raccolto montagne di capitali e sviluppatori dentro questa industria, ad immaginare e creare i modi migliori con cui noi l’avremmo potuta, e la stiamo usando.

Quel che sta accadendo con il Crypto è la medesima cosa: la si può vedere come una bolla o sentire gli esperti finanziari definirla così, ma una bolla non è il male assoluto. Si potranno sentire tutte quelle storie di truffe e hacker ma la stessa bolla sta raccogliendo capitali, gente in gamba e sviluppatori nella Crypto, a creare tanta innovazione. E non state a sentire Bill Gates, i terroristi usano anche Windows, e come ha detto Naval, un giovane Bill Gates adesso starebbe sviluppando sulla blockchain.

So che avrete sentito parlare della blockchain, avrete sentito cose interessanti, vero? Ma state dubitando se abbiamo bisogno di Bitcoin, solo che è grazie al Bitcoin che abbiamo la blockchain. E’ talmente evidente questa cosa, che non si può avere l’uno senza l’altro.

Vi potrete chiedere perché amiamo le Crypto? Innanzitutto, confesso, alcuni di noi ci hanno guadagnato davvero tanti soldi, mentirei a dire che questo non è stato un fattore significativo. E ci aspettiamo di farci ancora altri soldi, in futuro, si può vedere come il Bitcoin sta cambiando il mondo, e quindi alcuni di noi continuano ad investirci. Vedete abbiamo bisogno di valute globali e non ci fidiamo di nessuna organizzazione centralizzata che le gestisca, e siccome Bitcoin è decentralizzato ha risolto questo problema.

Non ha molto senso lasciare tutti i nostri soldi presso di voi al momento, voglio dire che avevate l’abitudine di darci qualcosa di interessi, ma questa cosa non esiste più oggi. Non pensate che non ci eravamo accorti che prestate ancora i nostri soldi ad altri per fare profitto, per carità non c’è nulla di male, ma dividete questi profitti con noi? Non più.

Ma ci sono altri motivi per cui ci piace. Per esempio c’è questa cosa che si chiama “resistenza alla censura”, che significa che possiamo spendere e/o trasferire senza dare una giustificazione, una volta che creiamo una transazione è già successa, e questa velocità è piuttosto gratificante. Di recente quando ho ritirato £2,000 dalla banca, mi avete chiesto cosa ci dovevo fare, brutti ficcanaso. Non riesco ad accettare che devo darvi le mie ragioni e non credo che l’impiegato in banca ha capito che scherzavo quando gli ho detto che ero un trafficante.

L’altra cosa entusiasmante nello spedire soldi con le Crypto è che è incredibilmente veloce, qualcosa che voialtri non vi sognate nemmeno lontanamente. Apprezzo il duro lavoro che avete dovuto fare per potermi fornire il servizio dell’Internet Banking, per carità è comodo. Mi piace anche l’App sul telefonino, ma ragioniamoci un attimo, Amazon riesce a spedirmi un pacco dall'altra parte dell’oceano in meno tempo di quello che mi chiedete per spedire soldi attraverso Internet. Voglio dire, per favore, lo so benissimo che non andate a consegnare fisicamente le mie banconote a larga distanza, non fate altro che aggiornare un database con un click ma devo lo stesso aspettare giorni e pagare pure una tariffa per il disturbo.

L’altra bella cosa delle Crypto è che ce le teniamo presso di noi. Certo che dovrei avere fiducia in voi, ma in Inghilterra ad oggi date garanzia di protezione per solo £85,000. Va bene, questo è più di quanto molti di noi hanno, ma non abbiamo il diritto di avere protetto tutto quanto il denaro che abbiamo sudato?

Potreste dire che un problema con le banche è improbabile, ma i nostri amici in Grecia e Cipro dissentirebbero sicuramente su questo perché avete rubato i loro soldi per pagare la cattiva gestione fatta dai loro governi nelle rispettive economie. E dubito che i nostri amici in posti come Zimbabwe e Venezuela abbiano un qualsiasi tipo di protezione.

E poi, durante le crisi finanziarie, quando giocavate d’azzardo con quei simpatici cosi chiamati “derivati” di cui tutti hanno sentito parlare, alla fine siete spariti. Solo quando il governo ci ha messo mano ci siamo salvati. Tempi difficili vero?

Dovete scusarci se non ci fidiamo di voi al 100%.

Sapete mi sono messo a minare Bitcoin di recente perché come vi ho detto, ho impiegato 3 ore nella vostra filiale a riempire tutti quei moduli e dovrò aspettare almeno una settimana per avere una risposta, ne parleremo meglio tra poco. I dispositivi che ho comprato sono costati $70,000, una volta spedita la crypto-valuta è arrivata conferma in meno di 10 minuti ed il trasferimento è costato meno di $1. Proprio non voglio pensare a cosa avrebbe comportato spedire una somma del genere tramite voi; mi aspetto sarebbe stato necessario almeno un meeting, un bel po’ di documenti e un interrogatorio, e chissà alla fine cosa mi sarebbe stato messo a carico per un’operazione del genere.

Ora avevo detto di quel conto bancario che avevo provato ad aprire, e mi avete risposto di no. Ho chiesto ad un paio come voi, ed anche loro me l’hanno negato. Tutti avete risposto che non potete sapere da dove tutti questi soldi vengano, e che io potrei stare ripulendo denaro sporco. Accusa fantasiosa, visto che ho diversi business in corso e non sono mai stato accusato di crimini. E poi, pensateci un attimo, bisogna essere proprio stupidi per usare i Bitcoin per il crimine, è così facile avere traccia indelebile di dove vanno tutti i soldi sulla blockchain.

E’ chiaro, penso che avete paura, probabilmente perché il vostro collega Jamie Dimon era così ferocemente contrario, anche se penso che starà cambiando idea ormai.

Bitcoin non andrà via; ne sto comprando altri, i miei amici ne comprano altri, tanta gente ne compra ancora. E se lo vediamo come un posto migliore dove tenere i nostri soldi, allora ne avrete di meno da prestare. E allora cosa? Dovrete farveli prestare dai vostri concorrenti, e questo renderà il denaro più costoso per voi e guadagnerete perciò molti meno soldi. Sarà poco per cominciare, ma raccomando di leggere Tipping Point di Malcolm Gladwell, quel tizio con quei capelli strambi. Vi lascio un link, o vi devo comprare una copia?

Un altro problema a cui dovreste pensare è che siccome diventa sempre più facile comprare cose con le Crypto, le useremo sempre di più per gli acquisti. Perché? Ovvio, sarà tutto più economico senza tutte quelle % di tariffe commerciali che toccano a tutta quella gente nella catena. Eh no, la tecnologia proprio non ama gli intermediari.

Un riferimento: https://www.cardswitcher.co.uk/2017/01/card-payment-processing-fees/

Probabilmente pensate che questa ancora non è una minaccia, tipo quando alcuni si facevano spedire i DVD a casa mentre altri ancora andavano al Blockbuster, ma poi è arrivato lo streaming, e dov'è Blockbuster adesso? E poi che è successo a HMV, Tower Records e a tutti quei giornali e riviste che amavamo? Più di una tomba è stata scavata per quelle aziende che non sono riuscite ad innovarsi.

L’infrastruttura sta cambiando, i commercianti stanno attivando soluzioni basate su Crypto, e tra non molto si vedrà “Pay With Bitcoin” dove vedi “Pay With Paypal”. Gli ci è voluto tempo a Paypal, gli è stato difficile partire, ma hanno perseverato, ed ora molti di noi lo usano, perché? Beh, tutto si riduce a questa cosa che chiamano “facilità d’uso”, fare un conto su ogni sito Web e mettere ogni volta i dettagli delle tue carte è un lavoro. Un semplice login con PayPal è tanto più facile…

Se qualcuno ci rende le cose più facili o più economiche, tendiamo ad usarle.

Quando è più semplice un login con una Crypto e se i negozi ci fanno risparmiare le tariffe per gli intermediari e per voi, le cose saranno più semplici ed economiche. Sì, potrebbe essere inutile per avere una tazza di caffè, ma una TV? Una macchina? Una casa? Quindi lo si userà sempre di più e alla fine lo si userà anche per la tazza di caffè. Le stesse tariffe diventano rilevanti anche quando si viaggia, e molti di noi viaggiano pagando tutte quelle costose commissioni che toccano quando si spendono soldi all'estero. Però i nostri conti Crypto sono senza confini, e queste commissioni non esistono.

Perciò se non lasciamo i nostri risparmi da voi e se non usiamo più carte di credito e di debito, a che ci servite? Tutto il resto lo troviamo sul mercato libero, non c’è da essere leali per avere mutui e prestiti, li possiamo prendere da chiunque li offre ad un tasso migliore, non serve neanche che sia una banca, può essere un centro commerciale. Che c’importa, vogliamo solo i migliori tassi.

Vi si crea il quadro?

Tutti questi anni in cui è fallito ogni tentativo di modernizzazione, pensando che non ci fossero minacce al vostro modello, semplicemente non è così, no? Il nostro eroe, Satoshi Nakamoto, ha lanciato una chiave inglese dentro gli ingranaggi. Cercatelo su Google, è forte, e se vedete delle cose su quel tizio, Craig Wright, non è lui, non preoccupatevi, quello è solo un ridicolo che ha finto di essere Satoshi.

Io stesso ho usato le Crypto da un po’ ormai, ed una cosa che ho notato è che ci sono tantissimi giovani che ne sono entusiasti. Gli stessi che non comprano più CD perché gli basta chiedere ad Alexa di mettere una canzone, la stessa gente che non guarda la TV perché trova quello che vuole su YouTube. Non hanno alcun interesse al complicato mercato azionario, e sono cresciuti usando le criptovalute quando giocano ai videogame. Certo, i loro nonni e nonne verranno ancora a cercarvi in banca per parlarvi, ma questi ragazzi più giovani? Forse avrete notato certe nuove banche che operano solo via Internet che questi più giovani amano, una di queste, Revolut, ha persino aggiunto la compravendita di Crypto-valute.

La faccio semplice con voi, ci sono due opzioni, per come la vedo io:

Opzione 1 — Ignorare
Ma come quando ignoro una bolletta, non sparisce, finché non ottempero, di solito alla fine mi costa di più affrontarla, anche solo una multa. Credo potreste avere lo stesso problema. Andate a vedere Circle, hanno appena comprato questo Exchange che usiamo, chiamato Poloniex, per $400M. Garantisco che sembrerà essere stato davvero un prezzo conveniente in un anno o due. Come quando Facebook ha comprato Instagram per 1 miliardo di $, e poi pochi anni dopo ha dovuto pagarne 19 per Whatsapp.

Più lo lasci lì, più diventa costoso.

Se sceglierete di integrare dopo le Crypto nel vostro business acquisendo altre aziende, allora diventeranno sempre più costose, e le migliori saranno già state prese.
Perderete clienti che si sono spostati su vostri concorrenti che hanno già adottato le Crypto prima di voi.

Opzione 2 — Adattarsi
Penso siamo d’accordo che è inevitabile doversi modernizzare e affrontare il fatto che vogliamo le Crypto. Mark Carney non sarà il vostro cavaliere bianco, pensiamo tutti che è solo un idiota. Una volta che i vostri clienti avranno iniziato ad andarsene ed avrete meno soldi da prestare comincerete a sentirvi come quelli che non comprano i Bitcoin a $30, poi a $300, poi a $3,000.

So che amate scavare fuori quei pezzi di metallo giallo, per poi seppellirli di nuovo sottoterra, ma come mi ha detto recentemente a pranzo John Pfeffer: “Tra 100 anni quando staremo volando in giro dentro i nostri Millennium Falcon, pensi che staremo ancora usando pezzi di metallo giallo come contenitori di valore?” Dovreste leggere anche il white-paper di John, è un ragazzo piuttosto sveglio e vi rendereste subito conto che non stiamo parlando di una qualche moneta Internet venuta fuori per magia.

Vogliamo le Crypto, ed abbiamo bisogno di servizi bancari. non preoccupatevi, le Crypto non sostituiranno la moneta fiat (sembra che così si chiamino i £ e gli $, moneta fiat, l’ho scoperto di recente). So che ci sono dei liberisti li fuori che ritengono che i Bitcoin sostituiranno il denaro, ma so anche che nessun governo lo permetterà. Si guardi in America, per caso il Senato dibatte di valute virtuali? No? Penso dovreste darci uno sguardo, sopratutto questo Christopher Giancarlo, ci piace, ci capisce, tuttavia, se l’America decide di adottarle tutto il mondo si dovrà adattare prima o poi. Anche la Cina!

Il rapporto sarà simbiotico, useremo le nostre sterline e dollari per alcune cose, le nostre Crypto per altre, e useremo i servizi bancari di chi li rende più facili ed economici. Vedete, al momento, non fornite servizi bancari semplici, li rendete anzi insopportabili. Ad esempio di recente mi avete addebitato £50 per essere andato oltre il mio fido su un conto, mentre sull'altro ero in surplus. Dai! Anche se non avevo debiti con voi, mi avete penalizzato lo stesso, con un comportamento che onestamente mi fa pensare che siete dei cazzoni.

Il solo motivo per cui non ho cambiato banca è che sono così occupato che non ho fatto ancora in tempo a scrivere tutte le scartoffie necessarie a spostarmi. Lo farò però, ed è nel mio elenco di cose da fare. Perciò avete un po’ di tempo, ma non molto.

Il mio consiglio è questo, andate ad aprire un conto su Coinbase, non sono una banca, ma ci assomigliano molto. Dateci uno sguardo, vedrete che forniscono un conto in Sterline, Euro e Dollari, ed anche conti in Bitcoin, Litecoin e Ethereum. Tutti insieme, un’unica grande felice famiglia finanziaria.

Fate click sui conti, e vedrete che potete spedire e ricevere Crypto esattamente come fareste con una banca, ma tenete presente cosa ho detto prima riguardo ai costi e alle velocità. I conti fiat sono solo per il bilancio e per comprare le Crypto, per cui per ora ancora non sono una minaccia diretta per voi, ma non lo diventeranno in futuro?

Poi, date anche uno sguardo alla vault, è una specie di conto di salvataggio dove, come succede con voi, non prendiamo interessi per i soldi che vi conserviamo. Ma se Coinbase facesse mutui e prestiti usando le Crypto, beh allora prenderemmo interessi. Ma non preoccupatevi, non lo faranno probabilmente, la vault è solo per la sicurezza e molti di noi non tengono molte Crypto dentro Coinbase, ne lasciamo solo un minimo; io mi tengo le mie nei cosiddetti hardware wallet, sotterrati un una cantina, con un fossato, guardie armate e alligatori. Si impara a preoccuparsi molto presto della sicurezza, in questo mondo.

Perciò Coinbase, carino vero?

Sarebbe molto bello se quando mi collego al mio conto bancario trovassi un conto Bitcoin vicino i miei liquidi ed i miei risparmi. Sicuramente potreste offrirmi tariffe migliori per questi servizi, rispetto a Coinbase. Sicuramente mi piacerebbe acquistare delle Crypto direttamente da voi perché spostare soldi dalla mia banca a Coinbase è complicato. Inoltre, penso sarebbe più facile per voi aggiungere un wallet Bitcoin che per Coinbase fornire servizi bancari. Ad essere onesto, non credo che offriranno mai servizi bancari ma penso che una grande banca li comprerà un giorno. Probabilmente per gazillioni.

Ha senso tutto questo?

Le Crypto non se ne andranno, e come il mio amico Gavin mi ha detto: non puoi smontare le blockchain, e non puoi separarle dal Bitcoin. Sono certo che se non ci state pensando voi, lo stanno facendo i vostri concorrenti. Perché aspettarli? Perché non dettare la linea? Perché non essere quella bella banca innovativa dotata di Crypto? Non perdereste clienti a farlo, ma ne guadagnereste di nuovi.

So che mette paura ma insomma, anche Internet era preoccupante però vi siete adattati, alla fine avete fatto i siti web ed il Banking mobile. Non credete che sia più spaventoso ignorare le criptovalute e dover affrontare il fatto di rimanere indietro?

Love Peter x