Dove andare in attesa o dopo il passaggio del Giro d’Italia, durante le ultime tappe principali della corsa: Treviso e Verona

buddybank
buddybank
May 30 · 4 min read

Il Giro d’Italia è una delle corse a tappe maschile più prestigiose al mondo, insieme al Tour de France e alla Vuelta di Spagna, e da oltre un secolo attraversa l’Italia (e non solo) nell’arco di tre settimane del mese di maggio. Organizzato fin dalla sua istituzione dal quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport, il Giro d’Italia è considerata «la corsa più dura nel Paese più bello», proprio come recita il motto della competizione.

L’edizione 102 del Giro parte da Bologna e il 2 giugno arriverà a Verona, all’Arena, e si suddivide in 21 tappe, in cui i 176 corridori in gara (otto per ognuna delle 22 squadre) percorreranno più di 3500 chilometri con molte salite, comprese quelle del Gavia e del Mortirolo.

Per qualcuno l’obiettivo principale sarà aiutare i capitani di squadra, mentre qualcun altro proverà a vincere le tappe in volata o dopo una fuga — solo una ventina di corridori proveranno però a puntare alla classifica generale, ma meno di dieci hanno ragionevoli possibilità di vincere la Maglia Rosa, il noto simbolo del primato al Giro.

Il ciclismo è uno sport assolutamente democratico, in cui non si paga il biglietto per vedere una gara e che passa per le strade che possono fare tutti: per questo, per le ultime due tappe più importanti del Giro d’Italia (Treviso e per l’appunto Verona, rispettivamente il 31 maggio e il 2 giugno), abbiamo selezionato una serie di spot in cui andare in attesa o dopo il passaggio della corsa.

Con buddybank è facile vivere l’emozione di questa corsa: basta premere “B” nell’app e iniziare a chattare con la concierge (disponibile 24/7), che penserà a tutto il necessario per portarti a una delle tappe del Giro senza stress.

Treviso — 31 maggio

Le Beccherie

Un atto notarile dall’Accademia Italiana della Cucina, depositato nel 2010, sancisce che la vera ricetta del Tirame su (tiramisù) è quella autentica del ristorante trevigiano Alle Beccherie, datata 1962, e servita tuttora. Ma questa trattoria 2.0, nel cuore di Treviso, si fa conoscere (e amare) anche e soprattutto per il suo menù, dove eleganza e sostanza si mescolano a un servizio giovane e attento.

Inge Morath

Casa dei Carraresi di Treviso accoglie, fino al 9 giugno, una grande retrospettiva di Inge Morath, prima donna ad entrare nella celebra agenzia fotografica Magnum Photos. Impropriamente nota alle cronache per aver sostituito Marilyn Monroe nel cuore dello scrittore Arthur Miller, Morath è stata una straordinaria fotografa. L’esposizione descrive così, nel dettaglio e per la prima volta in Italia, la complessa produzione fotografia di questa interessante figura femminile degli anni ‘50.

Gypsotheca e Museo Antonio Canova

Il Museo Antonio Canova di Possagno, non lontano da Treviso, raccoglie la grande eredità storica e artistica del massimo esponente del Neoclassicismo, lo scultore Antonio Canova per l’appunto. Il museo si compone della celebre Gypsotheca, dove sono conservati i modelli originali in gesso delle opere dell’artista, della Casa Natale, dove trovano posto i dipinti i disegni di Canova e il Parco che completano con la Biblioteca e l’Archivio storico uno spazio unico e originale.

Verona — 2 giugno

Antica Bottega del Vino

Vineria, bottega e ristorante a due passi dalla centralissima Piazza delle Erbe: ricca la selezione di vini, con un occhio di riguardo per le etichette regionali e i prodotti francesi. In menu, invece, piatti della gastronomia veneta eseguiti a regola d’arte e tante proposte interessanti per antipasto e aperitivo. Da non perdere i dolci della casa.

Galleria d’Arte Moderna Achille Forti

Dopo varie campagne di restauro, uno degli edifici più significativi e centrali della città, Palazzo della Ragione, nel 2014 è diventata la sede della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti. Le sue quattro splendide sale sono allestite con i capolavori delle collezioni artistiche della città, che coprono quasi un secolo di Storia, arrivando fino alla metà del Novecento. Tra gli altri, all’interno galleria perpetua il nome del mecenate Achille Forti.

Torre del Benaco

Il pittoresco comune di Torre del Benaco si trova sulla costa veronese del Lago di Garda, a circa 40 chilometri da Verona, ed è composto da diversi paesini di Albisano, Pai, Crero e Ca’ Tronconi. Il centro storico del paese principale è circondato da mura e torri medievali, mentre al porto sorgono il Palazzo del Consiglio della Gardesana, del Quattordicesimo secolo (oggi adibito a hotel), e il Castello degli Scaligeri, sede del Museo Etnografico e della limonaia, un giardino di Limoni che risale al 1760. La località offre ottime possibilità di soggiorno e occasioni di relax, grazie alla bellezza del luogo, il paesaggio e le innumerevoli possibilità di gite ed escursioni nelle vicinanze.

buddybank | M

Vivi il tuo tempo, al resto ci penso io

    buddybank

    Written by

    buddybank

    Il nuovo modello di banca powered by UniCredit, disegnato esclusivamente per iPhone, con servizio di concierge 24/7 per banking e lifestyle

    buddybank | M

    Vivi il tuo tempo, al resto ci penso io

    Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
    Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
    Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade