In morte della home page
Federica Seneghini
353

Io e quelli che ne sanno più di me, sostengono da tempo che sia in atto un cambiamento della fruizione digitale: sempre meno tempo dedicato al sito web vero e proprio, a favore di una crescente crossmedialità.

A tale proposito cito spesso questo post di gianluca diegoli pubblicato su Wired, che consiglio a tutti [soprattutto a coloro che “ottusamente” si ostinano a fare funzionare l’internet alla vecchia maniera :)]:

Abbiamo ancora bisogno di un sito, e di un dominio?

Che ne dite?

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.