Previsioni inesatte — Golden Globes

Ci siamo, questa notte, mentre noi dormiamo nei nostri letti caldi a Beverly Hills si assegnano i Golden Globes. Certo non è il premio più importante della stagione, ma è un ottima cartina di Tornasole per gli Oscar. Inoltre accontenta un po’ tutti, sia i cinefili che i serial addicted.
Per questioni di marketing e distribuzione molti film ancora non sono usciti nel bel paese per cui molte previsioni si baseranno prevalentemente sulla simpatia.


Cinema

Miglior film drammatico
Carol, regia di Todd Haynes
Mad Max: Fury Road, regia di George Miller
Revenant — Redivivo (The Revenant), regia di Alejandro González Iñárritu
Room, regia di Lenny Abrahamson
Il caso Spotlight (Spotlight), regia di Tom McCarthy

Non c’è un vero e proprio favorito quindi è difficile prevedere come andrà a finire; Iñárritu con Revenant potrebbe riuscire in quello che ha fallito dodici mesi fa, Carol sembra fatto apposta per raccogliere premi mentre Spotlight è da Venezia che fa parlare bene di se.
Chi vincerà: Iñárritu con Renevant.

Miglior film comedy o musical
La grande scommessa (The Big Short), regia di Adam McKay
Sopravvissuto — The Martian (The Martian), regia di Ridley Scott
Joy, regia di David O. Russell
Spy, regia di Paul Feig
Un disastro di ragazza (Trainwreck), regia di Judd Apatow

Qui la partita sembra abbastanza sbilanciata verso The Martian, ma anche La Grande Scommessa sembra avere buone possibilità. Qualche possibilità anche per Joy di O. Russell che ha già trionfato qualche anno fa in questa categoria.
Chi vincerà: Joy di David O. Russell

Miglior regista
Todd Haynes — Carol
Tom McCarthy — Il caso Spotlight (Spotlight)
George Miller — Mad Max: Fury Road
Ridley Scott — Sopravvissuto — The Martian (The Martian)
Alejandro González Iñárritu — Revenant — Redivivo (The Revenant)

Non ho visto ancora Revenant, ma da quello che si è visto nei trailer Iñárritu sembra avere la vittoria in tasca. Occhio però alle vecchie guardie, Miller su tutti.
Chi vincerà: Alejandro González Iñárritu.

Migliore attrice in un film drammatico
Cate Blanchett — Carol
Brie Larson — Room
Rooney Mara — Carol
Saoirse Ronan — Brooklyn
Alicia Vikander — The Danish Girl

In questa categoria sono abbastanza impreparato ma a naso punterei sulla vittoria della Blanchett.
Chi vincerà: Cate Blanchett.

Miglior attore in un film drammatico
Bryan Cranston — L’ultima parola — La vera storia di Dalton Trumbo (Trumbo)
Leonardo DiCaprio — Revenant — Redivivo (The Revenant)
Michael Fassbender — Steve Jobs
Eddie Redmayne — The Danish Girl
Will Smith — Zona d’ombra (Concussion)

Abbastanza favorito Leo, che con i globi non ha mai avuto particolari problemi. A dargli un po’ di fastidio c’è Fassbender, che con il suo Jobs ha incantato molti. Attenzione anche a Cranston che ha già trionfato in passato ma nella sezione serie TV.
Chi vincerà: Walter White permettendo la vittoria sarà di DiCaprio.

Migliore attrice in un film commedia o musicale
Jennifer Lawrence — Joy
Amy Schumer — Un disastro di ragazza (Trainwreck)
Melissa McCarthy — Spy
Maggie Smith — The Lady in the Van
Lily Tomlin — Grandma

Qui, per me, c’è solo Jen. Tutto il resto è noia.
Chi vincerà: Jennifer Lawrence.

Miglior attore in un film commedia o musicale
Christian Bale — La grande scommessa (The Big Short)
Steve Carell — La grande scommessa (The Big Short)
Matt Damon — Sopravvissuto — The Martian (The Martian)
Al Pacino — La canzone della vita — Danny Collins (Danny Collins)
Mark Ruffalo — Teneramente folle (Infinitely Polar Bear)

In vantaggio il marziano Matt Damon, seguono, staccati di poco, i due attori de La Grande Scommessa.
Chi vincerà: Christian Bale, attore di tutt'altro pianeta.

Miglior film d’animazione
Anomalisa, regia di Charlie Kaufman
Il viaggio di Arlo (The Good Dinosaur), regia di Bob Peterson
Inside Out, regia di Pete Docter
Snoopy & Friends — Il film dei Peanuts (The Peanuts Movie), regia di Steve Martino
Shaun, vita da pecora — Il film (Shaun the Sheep Movie), regia di Mark Burton e Richard Starzak

Quando fa Pixar fa la Pixar non ce ne per nessuno. In qualsiasi altra annata Inside Out avrebbe vinto facile, ma quest'anno no, quest'anno c’è anche il film in stop motion di Kaufman.
Chi vincerà: nonostante tutto Inside Out.

Miglior film straniero
Dio esiste e vive a Bruxelles (Le tout nouveau testament), regia di Jaco Van Dormael (Belgio)
El club, regia di Pablo Larraín (Cile)
Miekkailija, regia di Klaus Härö (Finlandia)
Mustang, regia di Deniz Gamze Ergüven (Francia)
Il figlio di Saul (Salu fia), regia di László Nemes (Ungheria)

La vittoria dell’Ungheria sembra abbastanza scontata, peccato non ci siano italiani in gara, Non Essere Cattivo meritava e anche molto.
Chi vincerà: Il figlio di Saul.

Migliore attrice non protagonista
Jane Fonda — Youth — La giovinezza (Youth)
Jennifer Jason Leigh — The Hateful Eight
Alicia Vikander — Ex Machina
Helen Mirren — L’ultima parola — La vera storia di Dalton Trumbo (Trumbo)
Kate Winslet — Steve Jobs

Qui si tifa Italia, ma la vittoria sembra saldamente in mano alla Vikander.
Chi vincerà: Alicia Vikander.

Miglior attore non protagonista
Paul Dano — Love & Mercy
Idris Elba — Beasts of No Nation
Mark Rylance — Il ponte delle spie (Bridge of Spies)
Michael Shannon — 99 Homes
Sylvester Stallone — Creed — Nato per combattere (Creed)

Probabilmente questo sarà l’anno di Stallone anche se la vittoria di Idris Elba sarebbe un ottima ricompensa per il coraggio dimostrato da Netflix.
Chi vincerà: Sylvester Stallone.

Migliore sceneggiatura
Emma Donaghue — Room
Tom McCarthy, Josh Singer — Il caso Spotlight (Spotlight)
Charles Randolph e Adam McKay — La grande scommessa (The Big Short)
Aaron Sorkin — Steve Jobs
Quentin Tarantino — The Hateful Eight

Il Caso Spotlicht sembra favorito, ma Quentin è sempre Quentin.
Chi vincerà: Quentin Tarantino.

Migliore colonna sonora originale
Carter Burwell — Carol
Alexandre Desplat — The Danish Girl
Ennio Morricone — The Hateful Eight
Daniel Pemberton — Steve Jobs
Ryūichi Sakamoto e Alva Noto — Revenant — Redivivo (The Revenant)

Qui tutti bravi, ma non dovrebbe esserci partita comunque, il migliore è il nostro Morricone.
Chi vincerà: Ennio Morricone.

Migliore canzone originale
Love Me Like You Do (Max Martin, Savan Kotecha, Ali Payami, Tove Nilsson, Ilya Salmanzadeh) — Cinquanta sfumature di grigio (Fifty Shades of Grey)
One Kind of Love (Brian Wilson, Scott Bennett) — Love & Mercy
See You Again (Justin Franks, Andrew Cedar, Charlie Puth, Cameron Thomaz) — Fast and Furious 7 (Furious 7)
Simple Song#3 (David Lang) — Youth — La giovinezza (Youth)
Writing’s on the Wall (Sam Smith, Jimmy Napes) — Spectre

Certo si tifa Italia, ma bisogna anche essere realisti. Fast and Furious è un film che fa acqua da tutte le parti, non ha una storia da raccontare, non ha niente, ma trattenere le lacrime negli ultimi cinque minuti è quasi impossibile.
Chi vincerà: See You Again.


Serie TV

Miglior serie drammatica
Empire
Il Trono di Spade (Game of Thrones)
Mr. Robot
Narcos
Outlander

Il vero pezzo grosso di quest’annata manca e questo mi fa arrabbiare non poco. Tra i candidati Game of Thrones parte con un leggere vantaggio, ma la serie Netflix e Mr. Robot sono subito dietro pronte ad approfittarne.
Chi vincerà: Narcos.

Migliore attrice in una serie drammatica
Caitriona Balfe — Outlander
Viola Davis — Le regole del delitto perfetto (How to Get Away With Murder)
Eva Green — Penny Dreadful
Taraji P. Henson — Empire
Robin Wright — House of Cards — Gli intrighi del potere (House of Cards)

Quasi tutte le nominate recitano in serie che non seguo quindi boh.
Chi vincerà: non ne ho la più pallida idea.

Miglior attore in una serie drammatica
Jon Hamm — Mad Men
Rami Malek — Mr. Robot
Wagner Moura — Narcos
Bob Odenkirk — Better Call Saul
Liev Schreiber — Ray Donovan

Probabilmente questa è la categoria più combattuta. Tutti meriterebbero la vittoria ed è difficile scegliere, ma prevedo una lotta a due Rami Malek contro Wagner Moura.
Chi vincerà: Rami Malek.

Miglior mini-serie o film per la televisione
American Crime
American Horror Story: Hotel
Fargo
Flesh and Bone
Wolf Hall

Qui non dovrebbe esserci partita. Fargo è quanto di meglio la serialità oggi possa offrire. La sua vittoria non sarebbe solo giusta, ma anche doverosa.
Chi vincerà: Fargo.

Migliore attrice in una mini-serie o film per la televisione
Lady Gaga — American Horror Story: Hotel
Sarah Hay — Flesh and Bone
Felicity Huffman — American Crime
Queen Latifah — Bessie
Kirsten Dunst — Fargo

Va bene chiunque, ma non Lady Gaga.
Chi vincerà: Kirsten Dunst.

Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione
Idris Elba — Luther
Oscar Isaac — Show Me a Hero
David Oyelowo — Nightingale
Mark Rylance — Wolf Hall
Patrick Wilson — Fargo

Ripeto Fargo è di un altra categoria.
Chi vincerà: Patrick Wilson.

Probabilmente vi sarete già accorti la totale assenza delle comedy, il motivo è semplice, sono un ignorante in materia e preferisco non esprimermi. Naturalmente faccio il tifo per i nerd di Silicon Valley ma niente di più.