Chayn Italia apre uno spazio per testimonianze e racconti

CHAYN Italia è una piattaforma open source che fornisce strumenti a donne in relazioni violente e a chi sta loro vicino. Attraverso il Blog di CHAYN Italia vogliamo offrire un’ulteriore risorsa, aprendo uno spazio dove raccontarci, uno spazio in cui le nostre esperienze legate a storie di violenza possano essere anche uno strumento per la presa di coscienza individuale e collettiva.

Perché raccogliere testimonianze e diffonderle attraverso una piattaforma come Chayn Italia?

Perché scrivere aiuta a distanziarsi dalla propria esperienza personale ed attraverso questo decentramento è possibile rileggere la propria storia e ordinare la violenza vissuta secondo un nuovo senso.

Perché attraverso i pensieri femministi è possibile decostruire un immaginario all’interno del quale, volenti o nolenti, siamo immersi/e e dal quale siamo contaminati/e.

Perché attraverso la condivisione di storie possiamo rafforzarci e scambiarci solidarietà. Dobbiamo far emergere il personale e riconoscerne il valore collettivo quindi politico. Possiamo dimostrare ancora una volta che la violenza di genere non viene dall’uomo rozzo, ignorante e ubriacone, ma è figlia della società “presentabile” e ben pensante in cui viviamo.

Perché dobbiamo liberarci da quell’immaginario che ci vuole deboli e da proteggere.

Perché in Italia una donna su tre nel corso della vita vive violenza e la maggior parte di questi episodi avviene all’interno delle mura domestiche.

Perché le narrazioni mediatiche raramente danno la parola alle donne che hanno vissuto o vivono una relazione violenta ma anzi le dipingono come vittime senza agire attivo né forza. Le narrazioni di se stesse e delle proprie esperienze di vita vissuta hanno dunque il valore di testimonianza e reclamano esistenza e resistenza.

Perché la strada è ancora tanta e dobbiamo partire da noi stesse. Combattere il sistema è un esercizio quotidiano che ci richiede sforzi enormi per far emergere quei processi attraverso i quali interiorizziamo (individualmente e socialmente) valori e atteggiamenti che riproducono la dominazione e l’oppressione delle donne.

Perché la violenza non ha classi, età, nazionalità; è capillare e dura a morire.

Scegliamo di aprire questo nuovo spazio dentro il blog di Chayn Italia con una testimonianza che riteniamo sia emblematica — per il contesto in cui la relazione di violenza è maturata- della dimensione strutturale della violenza. Come un gruppo di femministe di Barcellona ci racconta, gli spazi politici e sociali che creiamo e attraversiamo, non sono esenti da aggressioni di stampo machista. Non sempre al rifiuto di abusi e sopraffazioni politiche, razziste e fasciste si affianca una ferma lotta alla violenza di genere. Questo deve cambiare.

Così come si propone “Forbici per tutte”, vogliamo anche noi contribuire a costruire una memoria collettiva. Vogliamo invitarvi alla decostruzione, alla riflessione e all’azione collettiva.

Mandateci le vostre narrazioni a info@chaynitalia.org

Per dare a te stessa informazioni, strumenti e potere ti invitiamo a visitare la nostra piattaforma http://chaynitalia.org

Per leggere le testimonianze clicca sulla storia:

Storia di pugni chiusi

Non sono una vittima nè Wonder Woman, ma una donna in difficoltà.