Sono stato ad Expo e mi sono sentito orgoglioso



L’ho vissuto come un’enorme metafora con all’interno altre duecento metafore. La più bella, comunque, era quella italiana.

Ho passeggiato con orgoglio tra i padiglioni e le mamme con le carrozzine, i gelati e le belle signorine fuori dagli ingressi. L’arte, il bello, la nutrizione si avvicendavano sotto i miei occhi. E mi sono sentito al centro del mondo, nel suo morbido cuore pulsante.

È una esperienza che consiglio a tutti. Ti sembra di vivere da protagonista, finalmente, il rinascimento italiano.

L’ho vissuto come un’enorme metafora con all’interno altre duecento metafore. La più bella, comunque, era quella italiana.

Sono orgoglioso di essere italiano

Ho passeggiato con orgoglio tra i padiglioni e le mamme con le carrozzine, i gelati e le belle signorine fuori dagli ingressi. L’arte, il bello, la nutrizione si avvicendavano sotto i miei occhi. E mi sono sentito al centro del mondo, nel suo morbido cuore pulsante.

È una esperienza che consiglio a tutti. Ti sembra di vivere da protagonista, finalmente, il rinascimento italiano.

Sono orgoglioso di essere italiano

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.