Criptovalute: come funzionano?

Come spiegare il funzionamento delle criptovalute, ad un amico, davanti ad un bicchiere di vino.

Cryptosociety
Feb 9, 2018 · 4 min read

I NOSTRI SOLDI, IN BANCA, SONO VALUTE DIGITALI

Dove tenete i vostri soldi? Il 98% di noi ha soldi depositati in banca su uno o più conti corrente. Quando depositate sul vostro conto fondamentalmente state consegnando dei soldi ad un’entità finanziaria, la banca, della quale vi fidate ciecamente poichè offre una serie di garanzie per assicurare la sicurezza dei vostri averi.

Sul conto corrente i soldi vengono trasformati in dati digitali, non sono contanti veri e propri: è la banca che si occupa di tenere un registro informatico in cui vengono salvate tutte le operazioni che facciamo per avere sempre aggiornato il saldo disponibile.

Quindi la banca digitalizza i nostri soldi, li salva nei suoi sistemi e garantisce di renderceli sempre disponibili quando ne abbiamo bisogno.

I nostri soldi altro non sono che DATI DIGITALI, ovvero numeri salvati su sistemi informatici bancari che è quindi fondamentale tenere al sicuro.

CRIPTOVALUTE, SVELIAMO IL MISTERO!

Abbiamo detto che i nostri soldi sono valute digitalizzate, dei dati salvati da qualche parte e il nostro conto corrente è un registro di entrate e uscite sempre aggiornato.

Le criptovalute, come il bitcoin, sono la stessa cosa: dei dati digitali che vengono salvati su un registro informatico.

La parola “cripto” sta ad indicare che queste valute utilizzano delle regole matematiche (crittografia) per garantire la sicurezza e il diritto di proprietà. Quello che cambia tra criptovalute e i soldi digitalizzati nel circuito bancario è la loro gestione: dove sono salvate? come ci si accede? come si possono spendere?

Image for post
Image for post

SOLDI DIGITALI IN BANCA VS CRIPTOVALUTE

DOVE SONO SALVATI I NOSTRI SOLDI?

BANCA: I nostri soldi, digitalizzati, sono salvati all’interno dei sistemi informatici della banca stessa. Per aprire un conto corrente si va in banca e dopo alcune procedure di registrazione e firma di contratti la banca vi fornirà il numero del vostro conto corrente dove potrete depositare soldi. Sarà la banca a garantire una disponibilità liquida nel momento in cui la richiederete.

CRIPTOVALUTE: Il saldo e i movimenti delle criptovalute sono salvati in un sistema informatico globale e distribuito che garantisce, attraverso una serie di tecnologie informatiche e matematiche, un livello di sicurezza elevatissimo. Ognuno ha la possibilità di crearsi, gratuitamente, in pochi secondi, un portafoglio (una specie di conto corrente) e gestire le proprie criptovalute. Per farlo basta usufruire di alcuni servizi che eseguono per voi dei calcoli matematici e generano il vostro conto e la chiave necessaria per accedervi. Non vi verrà chiesto nessun dato, né di firmare alcun contratto: il portafoglio creato in pochi secondi è vostro e solo voi saprete che vi appartiene. I vostri fondi sono al sicuro e sempre disponibili.

COME SI ACCEDE AI NOSTRI SOLDI?

BANCA: Ad oggi accedere al vostro home banking è possibile andando sul sito della banca e inserendo le credenziali di accesso (nome utente, password, eventuali codici numerici, ecc…). Una volta dentro potete predisporre le vostre operazioni confermandole di volta in volta.

CRIPTOVALUTE: Il registro elettronico delle criptovalute è sempre disponibile ed è pubblico: tutte le transazioni mondiali sono visibili da chiunque! Ma come detto solo voi siete a conoscenza che quello specifico conto è il vostro. Cercando nel registro il vostro numero di portafoglio vi sarà quindi possibile visualizzare il saldo e le transazioni effettuate.

Invece per disporre un “bonifico” di criptovalute, quindi inviarle ad un altro portafoglio (es. effettuare un pagamento), è possibile attraverso l’uso della chiave segreta che vi viene fornita insieme al portafoglio nel momento in cui lo avete generato.

Tenere al sicuro questa chiave è quindi tanto importante quanto tenere al sicuro i dati di accesso al vostro home banking.

COME SPENDERE I SOLDI?

BANCA: Qui siamo tutti molto bravi e decine di aziende mettono a disposizione i più disparati servizi per aiutarci a farlo. Nel caso della banca abbiamo menzionato la possibilità di prelevare soldi contanti (allo sportello o al bancomat) oppure attraverso una carta di credito. Una volta prelevati i contanti ci sarà molto facile spenderli ovunque, stessa cosa per pagamenti con la carta di credito facendo attenzione che il negoziante al quale ci rivolgiamo accetti la vostra carta (amex, visa, mastercard).

CRIPTOVALUTE: Ad oggi la diffusione delle criptovalute nella vita reale, nei negozi, è ancora bassa. Nonostante ciò è già possibile spenderle in diversi modi:

  • esistono dei bancomat che vi permettono di prelevare EURO a fronte di un “invio” al bancomat di criptovaluta;
  • già decine di aziende forniscono delle carte di debito (Visa, Mastercard) che vi permettono di spendere ovunque le vostre criptovalute come se fossero soldi normali;
  • molti siti online accettano pagamento in criptovalute;
  • il metodo più comune di spenderle è attraverso una applicazione installata sul vostro smartphone che, usando la chiave segreta del vostro portafoglio, vi permette di inviare pagamenti a tutte quelle attività che le accettano.

A questo link https://coinmap.org/ per esempio trovate una mappa di molti negozi ed attività dove è già possibile pagare con criptovalute.

CONCLUSIONI

Come funzionano quindi le criptovalute? Le criptovalute sono dei dati digitali, come i nostri soldi in banca, che vengono però salvati su una rete pubblica, sempre accessibile, non gestita da una banca ma allo stesso modo molto sicura. La rete è gestita da centinaia di computer, dislocati in tutto il mondo, che, nel mettersi a disposizione nel partecipare al mantenimento del registro elettronico, vengono ricompensati.

Ognuno di noi può avere dei portafogli, generati gratuitamente e anonimi, in cui accumulare una determinata criptovaluta. Al momento della generazione del portafoglio viene anche fornita una chiave, da tenere segreta, che permette a chi la possiede di accedere ai propri fondi.

Categoria: Principianti
Negli articoli rivolti ai principianti alcuni contenuti, ad un lettore più “esperto”, potrebbero sembrare “non del tutto precisi”. Abbiamo deciso di semplificare i concetti tecnici più complicati per facilitare l’apprendimento.

Cryptosociety

La prima community italiana professionale di (in)formazione…

Cryptosociety

Written by

La prima community italiana professionale di (in)formazione sulle criptovalute | Scrivici o manda le tue storie a: hello@cryptosociety.it

Cryptosociety

La prima community italiana professionale di (in)formazione sulle criptovalute | Scrivici o manda le tue storie a: hello@cryptosociety.it | www.cryptosociety.it

Cryptosociety

Written by

La prima community italiana professionale di (in)formazione sulle criptovalute | Scrivici o manda le tue storie a: hello@cryptosociety.it

Cryptosociety

La prima community italiana professionale di (in)formazione sulle criptovalute | Scrivici o manda le tue storie a: hello@cryptosociety.it | www.cryptosociety.it

Medium is an open platform where 170 million readers come to find insightful and dynamic thinking. Here, expert and undiscovered voices alike dive into the heart of any topic and bring new ideas to the surface. Learn more

Follow the writers, publications, and topics that matter to you, and you’ll see them on your homepage and in your inbox. Explore

If you have a story to tell, knowledge to share, or a perspective to offer — welcome home. It’s easy and free to post your thinking on any topic. Write on Medium

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store