East-Commerce: come un miliardo e quattro centomila cinesi comprano online

L’altra sera da StartMiUp abbiamo presentato il libro di marco gervasi, uno dei coworkers veterani della community di StartMiUp e tra i massimi esperti internazionali di e-commerce asiatici.

Marco ha raccontato storie di ragazzi e ragazze cinesi, e di come siano riusciti a sfruttare il grande sviluppo di internet in Cina per creare business di successo, come quella di FanFan e del suo negozio su Taobao

Ma sopratutto, ci ha spiegato l’unicità del modello cinese nello sviluppo digitale, rispetto a quelli promossi dalle grandi internet company americane.

Il modello cinese si basa su due dati essenziali che caratterizzano la Cina, e la maggior parte dei paesi in via di sviluppo:

  1. un’altissima diffusione di cellulari
  2. un sistema infrastruttutrale poco sviluppato.

Questo ha permesso portato allo sviluppo di servizi e-commerce che partono dal mobile, e creano una profondissima integrazione delle tecnologie nella vita quotidiana delle persone.

Enrico Buano ha poi presentato WeChat che, con 600 milioni di utenti attivi solo in Cina, è lo strumento più diffuso in Cina per comunicazioni social

WeChat è un misto di Whatsapp, Twitter, Facebook e Medium, ed è il punto di accesso più interessante per brand che intendono farsi conoscere al pubblico cinese. Enrico ha presentato il caso di Burberry, che ha creato uno spettacolo interattivo che collegava Shanghai a Londra, in occasione della sfilata autunno/inverno del 2014.

Le opportunità che presenta il modello cinese sono immense. Il libro di Marco ne dà la dimensione e ci aiuta a comprendere un fenomeno che è tanto imponente quanto ancora poco compreso e raccontato.

http://www.hoepli.it/libro/east-commerce/9788820368005.html

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.