Formatore
Published in

Formatore

Grigliare un’immagine

Dividere un’immagine in più riquadri a volte può essere molto utile per fornire alla propria Storia un impatto visivo più accattivante, raccontare una storia in modo più originale e, perchè no, aiutare la creatività in un momento di blocco dello scrittore.

L’immagine di copertina di questa storia riporta la pagina di profilo dell’account Instagram di Cyberscuola. Al momento quel profilo non ha ancora immagini o video caricati e, nel momento del lancio della rivista, il profilo Instagram, magari raggiungibile proprio dalla pagina di Medium, deluderebbe il visitatore riducendo le possibilità che “ segua” il profilo per rimanere aggiornato.

La griglia preparata crea una sorta di copertina di presentazione che racchiude un messaggio “ coming soon”, quindi “ stiamo arrivando” rimani connesso per conoscere le avventure raccontate dai redattori del giornalino (Cyberscuola certamente, ma anche tutti gli altri vostri giornalini che avete già iniziato a creare) e che a breve invaderanno il web come se non ci fosse un domani :-)

L’immagine restituisce anche una continuità visiva (l’immagine di sfondo della copertina di Medium di Cyberscuola) che consente al visitatore di capire che è sempre nello stesso ecosistema. Nel Marketing viene definita “corporate identity”.

Le griglie di immagini In Medium

La funzionalità di “trascinamento” delle immagini nell'articolo per creare una galleria ci offre moltissimi spunti per rendere l’articolo:

  • maggiormente accattivante
  • maggiormente interattivo

Vi riporto la griglia di esempio integrata in una Storia di Medium

Se ricordate, ognuna delle immagini della galleria può essere linkata (selezione immagine e per far apparire il box in cui inserire il link + dopo averlo inserito).

Quindi posso linkare ogni singolo box ad una diversa risorsa esterna.

Riporto qui di seguito l’esempio di link a risorse esterne da integrare ad esempio in una recensione di un libro — prendo a modello un’ipotetica recensione del libro “Cronache di Piccoli Miracoli”

Una piccola nota sul testo inserito in ogni box.

Dopo aver creato la griglia (vedremo di seguito gli strumenti da utilizzare) ho caricato le immagini su Canva (utilizzando il modello predefinito del post di Instagram) e ho inserito in ogni singola immagine il testo corrispondente.

Le griglie di immagini in Tes Teach

Tra i tanti, un’altro possibile utilizzo per la redazione di storie, ma anche da utilizzare nel vostro lavoro di insegnante, è quello dell’utilizzo delle griglie in una lezione di Tes Teach.

Il questa lezione ho infatti preso come riferimento un disegno di una fattoria con gli animali, facendo attenzione che in ogni box fosse presente almeno un animale diverso.

Dopo aver diviso l’immagine in 6 riquadri, ho inserito il singolo riquadro nel box corrispondente, mantenendo la sequenza originaria.

L’intento perseguito in questa lezione è quello di creare una fiaba (in logica storytelling) associando ad ogni box il testo corrispondente che, all’apertura del box, mi viene restituita sul lato destro della schermata.

La possibilità, offerta da Tes Teach, di scrivere commenti su ogni singola schermata mi offre l’opportunità di rendere la storia “interattiva” e “collaborativa” chiedendo ad ogni bambino (per esempio) di costruire una sua fiaba oppure di rispondere a domande quali, cos’è uno spaventapasseri? il gatto è un mammifero? il padrone della fattoria paga le tasse? etc.

Il tutto con una singola immagine!

Naturalmente, vista la ricerca costante del risvolto educativo di ogni nostra attività scolastica, dopo i box con l’immagine “grid” potremo inserire anche altri box di approfondimento con video e altre immagini esplicative del significato e oggetto della fiaba (ad esempio, un video di Quark, SuperQuark, PerlamiseriaguardacheQuark (oramai ce ne sono a bizzeffe) sulla vita dei gatti.

Tutto molto Fantasticissimo

Ma come la griglio l’immagine?

L’incredibile diffusione di Instagram e delle sue immagini “ square” ha sollecitato molti produttori di software e di app a creare vari strumenti per lo “ split-image” molto utilizzati in ambito marketing ma molto utili anche ai nostri scopi.

Sul web sono presenti molte applicazioni (e App Mobile) che assolvono a questo scopo, ne ho provate diverse che saranno tutte indicate in un’apposita “cartella” di Cyberville su Pinterest.

Quella che vi propongo in questa storia è Grid Maker for Instagram

L’applicazione è scaricabile gratuitamente da Microsoft Store e installabile direttamente sul proprio PC (dotato di Windows 10).

Qui la versione per Android

Vi propongo quest’applicazione per la sua semplicità di utilizzo, per la sua gratuità e anche per il fatto che mantiene abbastanza inalterata la qualità delle immagini ritagliate.

Cliccando sul link in alto vi si aprirà questa schermata con il video dimostrativo dell’utilizzo dell’applicazione, cliccate su “ Ottieni

Si aprirà una nuova schermata con il pulsante “ Installa” che dovrete cliccare per procedere con l’installazione. Windows farà tutto da solo e vi avvertirà con una notifica dell’avvenuta installazione che conterrà un pulsante “ Avvia”.

Una volta installato e lanciato avrete questa schermata:

Cliccate su Choose per scegliere l’immagine da splittare e si apriranno le cartelle di Windows dalle quali scegliere l’immagine.

una volta scelta l’immagine avrete questa schermata (ho scelto la griglia 3x2)

spostando e dimensionando la griglia utilizzando anche le manigliette rotonde identifico l’area dell’immagine che voglio dividere i riquadri e poi clicco su “ Proceed

L’applicazione mi restituirà le 6 immagini in cui ho diviso la mia originaria, numerate in ordine decrescente (pensato per agevolare il caricamento su Instagram) che può essere effettuato direttamente dall'applicazione (nel caso in cui vogliate caricare le immagini sul vostro profilo Instagram).

Cliccando su ogni singola immagine (partendo a vostra scelta dalla 1 o dalla 6) l’applicazione vi consentirà di scegliere tra diverse opzioni di salvataggio

Dovendo recuperare le immagini posso utilizzare varie opzioni:

  • pubblicare direttamente su Instagram (se voglio pubblicare un grid come quello in apertura della storia;
  • inviare l’immagine per posta (magari a se stessi in modo da recuperare l’allegato);
  • inviarle tramite Skype;
  • salvare l’immagine su OneNote di Windows che dovreste avere installato di default nel pacchetto iniziale di windows 10). In alternativa è scaricabile da qui (stessa procedura dell’installazione di Grid).

Trovo che l’utilizzo di OneNote per il recupero delle immagini sia il più rapido.

Una volta selezionato, dall’elenco di app si apre la seguente schermata in cui inserire il nome dell’immagine o semplicemente solo il numero per individuarla. Click su “ Invio

Aprendo la nota in cui è salvata l’immagine da OneNote è sufficiente cliccare col tasto destro del mouse sull’immagine e scegliere “ Salva col nome” per salvare l’immagine nella cartella dedicata nel proprio PC (consiglio di creare una cartella apposita in cui raggruppare le immagini splittate).

Al termine di questa procedura potrò gestire le immagini ritagliate per inserirle nella mia Storia di Medium, sul mio canale Instagram, in una lezione di Tes Teach oppure per creare un collage di immagini su Canva, nel modo seguente:

Scarica il pdf da qui per aprire i link associati ad ogni riquadro di immagine.

Una piccola nota su Microsoft Store

Per accedere al Microsoft Store dal proprio PC è probabile che Microsoft chieda di accedere con il proprio account Microsoft.

Se avete un account di posta outlook.com, live.com, hotmail.com/it potete accedere con quell’account per installare le applicazioni dello store.

In alternativa potete creare un nuovo account:

Avere un account Microsoft consente di beneficiare di molti vantaggi e applicazioni raggiungibili, come per Google, con un unico accesso, il proprio account di posta, argomento oggetto di un prossimo Tutorial già in preparazione.

Buona Grigliata a tutti :-)

--

--

Mi piace pensare a Formanager Storie come un luogo in cui osare libero sfogo alla fantasia e in cui condividere esperienze e conoscenze acquisite durante il mio cammino personale e professionale.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store