Attorno ad un gigante…

Come è “davvero” orbitare intorno a Giove?

Confesso un certo stupore. Da astrofisico professionista dovrei essere abbastanza abituato alle immagini e ai filmati provenienti dallo spazio. E invece no. Non ci si abitua mai.

Anche perché i dati che arrivano dal cielo diventano sempre più definiti, ci trasportano in modo sempre più realistico in panorami decisamente inusuali, in mondi lontanissimi (come direbbe Battiato), e lo fanno ormai in uno stile totalmente credibile.

Prendiamo l’esempio di Giove, il vero gigante del nostro Sistema Solare (ok, Sole a parte). Nel settembre del 1973 la sonda Pioneer 10 ottiene le prime foto di un passaggio ravvicinato. Mostrando un livello di dettaglio del pianeta, assolutamente inedito per l’epoca.

Giove visto dal Pioneer 10. Crediti: NASA

Interessante, no? Ma quello che possiamo vedere oggi è veramente una cosa dell’altro mondo — o di altri mondi, per dirla in termini astronomici. Ed è strabiliante. Guardate che meraviglia, questo video ottenuto mettendo insieme i dati provenienti dalla sonda Juno.

Video Credit & License: NASA, Juno, SwRI, MSSS
Image Processing: Gerald Eichstadt
Video Processing: Sean Doran

Sembra proprio di essere lì, in orbita stretta attorno a Giove (che, tanto per ricordarcelo, dista dalla Terra qualcosa come 6o0 milioni di chilometri, o anche più, a seconda del momento). Juno ha appena compiuto il suo sesto passaggio intorno al pianeta gassoso. Negli anni a venire, Juno continuerà a gironzolare intorno a Giove, per determinare la quantità di vapore acqueo presente nella sua atmosfera, e anche per cercare di capire se Giove possiede una superficie solida al di sotto di questi (affascinanti) strati di nuvole.

Ne vedremo delle belle, potremmo dire. Anzi, io direi che le stiamo già vedendo…