I miei interessi STORIES: Jeremy Gilley

un’idea, un documentario e Peace One day


Costruire la pace un giorno alla volta. Basta iniziare.
Lo spazio I miei interessi di oggi è dedicato alla Giornata della Pace, della non violenza e del cessate il fuoco globale, e al promotore e primo attivista grazie al quale è diventata realtà. Jeremy Gilley.

Peace One Day è un’organizzazione no profit fondata dallo stesso Gilley nel 1998.

Nel 2001 la giornata viene istituzionalizzata dalle Nazioni Unite. Da allora, ogni anno l’adesione in tutto il mondo — attraverso manifestazioni di ogni tipo — è cresciuta in modo esponenziale.

Nel 2014, in Afganistan, grazie all’adesione dei talebani, in quella giornata è stato possibile vaccinare contro la poliomelite — grazie alla sospensione delle ostilità — 1,6 milioni di bambini. Anche se questa ricorrenza rischia di sembrare solo un — nobile — simbolo, è molto più di questo; in alcuni territori può fare la differenza tra vita e morte.

Gilley comincia la sua carriera come attore, e poi regista. il suo progetto è documentato dalle registrazioni video (confluite successivamente in due documentari) raccolte in 76 paesi negli ultimi 14 anni.

Dovunque sia andato, Jeremy ha intervistato donne e bambini, giovani. Ha parlato con più di 44.000 persone e registrato i loro pensieri in più di 900 ore di girato.

Ha inoltrato migliaia di lettere a tutti i capi di Stato, a chiunque avesse anche la minima influenza sulla costruzione e realizzazione di un progetto tanto esteso e complesso.

Quando riceve una delle prime adesioni da parte del Dalai Lama non riesce quasi a crederci. Oggi è un ambasciatore del progetto riconosciuto in tutto il mondo.

In questo TedTalk racconta minuziosamente l’impegno e il percorso che l’ha portato dall’idea iniziale alla sua completa realizzazione.

La storia di Peace One Day è cominciata, in realtà, molto prima del 1998 e concretizza la caparbietà di un uomo che decide di mettere al centro della sua vita i suoi interessi quasi fino all’ossessione.

Jeremy é partito senza mezzi, senza strutture. Ha solo, semplicemente — anche se di semplice la sua impresa ha ben poco — sapendo con chiarezza dove sarebbe voluto arrivare.

Aveva solo 12 anni quando si stupiva e rammaricava di quanta sofferenza e morte e dolore ci fosse mondo e ha speso grossa parte della sua vita successiva solo per dimostrare che fosse possibile porre quella prima, piccola pietra in grado di dare il via al cambiamento.

Bee Free per Conto Facto