L’ipnosi questa sconosciuta

“ma… se conoscessi un ipnotista?”
© William Turner

L’idea di ipnosi, sino a quando non la si vive, continua a essere legata al mondo del cinema e del sentito dire. Ci sono esperienze che vanno fatte.

Sappiamo cosa significa andare in bicicletta se abbiamo imparato ad andarci, inizialmente grazie all’aiuto di qualcuno. Semplificando è così anche per un’esperienza di ipnosi, sarà vostra solo il giorno in cui, conoscendo un serio ipnotista, deciderete di farvi accompagnare in trance.

Tra di voi ci saranno i grandi razionali, i più timorosi, i curiosi incalliti, tutti se seriamente interessati a conoscere il vostro inconscio, avrete l’opportunità di farlo. Questo sarà solo il primo di tanti passi. Il riuscire a calarsi in se stessi è stupendo, ma non è il solo fine dell’ipnosi. Questa è un percorso che parte da esigenze, da nodi nel cuore, da timori, da dolori, da desideri… parte e arriva. All’inizio ci sono i desideri: voglio che. Lungo le sedute e soprattutto, nei giorni che vivrete tra le une e le altre, si dipaneranno situazioni, idee balzeranno chiare, appariranno nuovi interrogativi. Capiterà molto, anche quanto non previsto, si trasformeranno persino i vostri obiettivi.

Quanto di più significativo sarà è la semplificazione, il ritrovarsi tra le mani l’essenziale e il prezioso per voi stessi.

Tutto ciò sarà possibile se si riuscirà a collaborare insieme, ad aver fiducia reciproca, a costruire uno spazio tra due persone ben convinte che il meglio esiste.

Incontrate l’ipnotista che fa per voi, quello con cui vi trovate a vostro agio, comodi sulle sue poltrone e che vi stimolerà a trovare le vostre risorse più nascoste e a usarle nei più vasti dei campi. Quello che vi aiuterà ad essere una Persona indipendente e capace di scegliere coi propri mezzi, quello che vi porterà a essere fiduciosi in voi stessi.

Se posso inventarmi un motto è questo: l’ipnosi libera.

Sentirsi liberi apre alle molteplici possibilità del costruire, sino al divenire sé stessi, finalmente convinti che ciò conta è questo.