~Natale 1917~

…tra il tepore delle persone amate, tra il divertimento e il sapere che l’importante del Natale è in ogni giorno…

Mi sento nelle luci di strade e piazze, tra gli scambi di auguri, le celebrazioni e il fuoco della stufa con fiamme più alte colorate e calde. Fuori dalla porta un po’ di vischio raccolto in montagna coi piedi tra la neve, accolti da miseri scarponcini. Il presepe nasce dal muschio portato dal sottobosco con una cesta, quella col fondo largo, fatta dal nonno. Le nostre statue sono tre, modellate da mio fratello con molliche di pane rubate alle galline.

A mezzogiorno ci riuniamo intorno alla lunga tavola. Tovaglia di cotone con le sole iniziali del nonno, piatti robusti e sedie di legno. Nei piccoli bicchieri di vetro brindiamo con dolcetto o barbera. Questi nostri calici contadini si elevano all’unisono e ci sentiamo vicini non solo nei sorrisi del momento, ma nelle nostre vite. Per noi il regalo è un pranzo con più di un piatto, il dimenticare il lavoro per ore e sentire i ridenti giochi dei bambini. I vecchi ormai parlano poco, ma sono la presenza solida della famiglia. Noi adulti ci abbandoniamo agli scherzi e a racconti che vanno e vengono senza perché, svagati.

Verso sera rientrando verso le nostre case piccoli fiocchi di neve accompagnano il nostro silenzio pago, i nostri passi non sentono il freddo, i piccoli corrono bolle di fumo verso il cielo, gli uomini allungano il passo per rinvigorire fuochi e noi donne giochiamo con le lunghe gonne sentendoci leggiadre dame.

Domani tutto come prima solo per chi è estraneo al significato di “nascita”.

Con lo scorrere dei giorni, in quello che sarà il ritorno ai ritmi ed agli sguardi di sempre, mi resterà una magica energia, che nasce e scorre negli incontri tra persone spoglie di se stesse e ricche di quanto sanno donare.

Siamo come piccoli mantici che soffiano su legna regalata da sole ed acqua, da radici profonde nella terra. Nulla ci appartiene se non il nostro soffio, che in qualche modo abbiamo in dono.

Il Natale ci ricorda di soffiare.