MANGIA, PREGA, AMA

di Elizabeth Gilber

Se c’è una cosa che Liz ha capito, è che quando ottieni tutto quello che avevi sognato di avere, non hai più nulla per cui lottare; perché il punto non è possedere qualcosa, ma apprezzare qualcosa. Il punto non è vivere di apparenza, ma gustare ogni istante. Una donna che decide di scoprire la sua vera essenza. E per farlo dovrà abbandonare tutto quello che la faceva sentire protetta, realizzata fino a quel momento. Un romanzo da leggere per imparare molto sul significato di felicità, parola così abusata da averne dimenticato il senso qualche secolo fa.