STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI

di Markus Zusak

La bambina che salvava i libri, come fu chiamato originariamente il romanzo, ha uno dei narratori onniscienti più originali del mondo narrativo. Non c’è nulla che non sappia e nulla che non veda. Il narratore racconta la storia di Liesel, una bambina adottata da una famiglia tedesca nel 1939, che usa i libri come cura per le ferite dell’anima. Non si limita a rubare romanzi, ma veri e propri rifugi dove nascondersi dall’orrore che la circonda.