La storia di Einar Wegener, successivamente Lili Elbe

La prima persona nella storia ad essersi sottoposta ad un intervento di riassegnazione sessuale ed essere identificata come transessuale.

Einar Wegener — Lili Elbe

Einar Wegener nasce il 28 dicembre 1882 a Vejle, in Danimarca. All’età di 22 anni sposa Gerda Gottlieb, incontrata all’Accademia delle Belle Arti di Copenhagen, donna che favorirà il cambio di sesso di Einar. Lui si specializza in dipinti di paesaggi e acquista una grandissima fama all’interno del paese mentre lei è una pittrice, illustratrice e disegnatrice e collabora con molte riviste di moda, tra cui anche Vogue.

Einar rispetto a Gerda è una persona riservata e tende a rifuggire dalle feste a cui viene invitato e preferisce rimanere a casa e prediligere un labor limae dei suoi quadri a cui era particolarmente legato, soprattutto a uno in cui rappresenta i pioppi di Hobro, cittadina a un centinaio di chilometri da Vejle.

Einar Wegener: Pioppi a Hobro — 1919

La sensibilità di Einar viene scossa da Gerda quando gli chiede di posare per lei, inizialmente per gioco ma poi lui capisce la sua vera personalità e ci prende gusto a posare vestito da donna.

Gerda Gottlieb: Regina di cuori — 1928

Come mostra il regista Tom Hooper nel film The Danish Girl, Gerda chiede ad Einar di posare al posto della ballerina Ulla Poulsen per poter finire il quadro.

Gerda Gottlieb: Ritratto di Ulla Poulsen — 1927

Il vero punto di svolta, però, avviene nel 1912 quando i due, dopo aver girato tutta Europa, si trasferiscono a Parigi. L’ambiente parigino favorisce Einar per potersi vestire da donna e vivere come tale. La fama di Gerda aumentò grazie ai ritratti di Lili Elbe, l’alterego femminile di Einar. Lui infatti si presentava alle feste vestito da donna e si presentava come sua cugina: Lili Elbe, nome preso dal fiore Lilium (giglio) e cognome dal nome tedesco del fiume Elba.

Tornati in Danimarca Gerda continua a godere del successo ottenuto in quegli anni mentre Einar capisce di non essere se stesso e decide quindi di sentire il parere degli esperti. Dopo aver consultato molti medici che lo avevano ritenuto mentalmente instabile e schizofrenico, si affida al sessuologo berlinese Magnus Hirschfeld e decide di intraprendere cinque operazioni rischiosissime e mai provate prima per cambiare sesso.

Nell’ottobre del 1930 l’allora attuale re di Danimarca, Cristiano X, dopo che la stampa danese e tedesca si incuriosirono sulla storia di Einar, riesce ad invalidare il matrimonio tra lui e Gerda e a far ottenere un passaporto nuovo col nome di Lili Elbe e il riconoscimento legale del cambio di sesso.

Nonostante ciò Gerda decide di rimanere a fianco fino alla fine a ciò che rimaneva di Einar. Dopo le prime quattro operazioni rispettivamente per la rimozione dei testicoli, per la rimozione del pene e l’impiantamento delle ovaie, decide di sottoporsi all’ultima operazione troppo in fretta senza aver recuperato al massimo le sue forze.

Lili Elbe, Dresda, Maggio 1930, tra la seconda e la terza operazione.

Così a tre mesi dalla sua ultima operazione, per l’impiantamento dell’utero, Lili Elbe muore per complicazioni: si pensa che la causa sia stata il rigetto dell’utero.­­­­­­­

Grazie alla sua tenacia e volontà di essere veramente se stessa, Lili Elbe è stata la prima persona ad essere legalmente riconosciuta per il suo cambio di sesso, rimettendoci la vita dopo cinque operazioni.

Era solo il 1931.