10 cose che devi sapere prima di uscire con una novarese

Sull’onda del successo di “Istruzioni per uscire con una ragazza di…” ecco a grande richiesta (?) un post “intellettuale” sulle 10 cose che devi sapere prima di uscire con una ragazza di Novara. La città che ancora molti credono essere in Lombardia e che invece vi stupirà con effetti speciali…


  1. Informati su Wikipedia e falle notare come la cupola di San Gaudenzio dell’Antonelli, simbolo della città, sia senza dubbio meglio della lontana sorella Mole Antonelliana.
La Cupola di San Gaudenzio, credits: https://it.wikipedia.org/wiki/Alessandro_Antonelli

2. Mostra stupore e dille che non senti proprio alcuna inflessione nel suo accento. Neanche minima, eh!?! O al massimo un lievissimo accento tendente al milanese. La conquisterai facile.

3. Conquistala dicendo che non hai paura di nebbia e zanzare, anzi che ami combattere le zanzare a mani nude nella nebbia. Capirà che sei un uomo che la può difendere e cadrà ai tuoi piedi (assieme ai cadaveri delle suddette zanzare ).

4. Devi sapere dove portarla: abita in una posizione geograficamente ottimale e spesso la sentirai vantarsi di questo particolare. Una modaiola serata a Milano? Sei lì vicino. Una gita sul lago? Puoi scegliere tra Maggiore ed Orta. Una gita fuori porta? Non proporre Vercelli, potrebbe non gradire.

5. Dille che tutto sommato Novara è una città viva e prenota un tavolo da Antonino Cannavacciuolo. Una botta di vita (e anche per il portafoglio) ma il risultato è assicurato.

Antonino Cannavacciuolo, credits: http://www.ftfoto.it/event-wedding/

6. Portala a passeggiare sotto ai portici e conquistala citando passi de La Chimera di Sebastiano Vassalli. Probabilmente ti confesserà di non averlo mai letto tra i libri obbligatori del liceo ma farai un figurone.

7. Preparale una paniscia doc. Forse non le piacerà ma la toccherai nel profondo, ricordandole la nonna mondina. Sconsigliati al primo appuntamento sia il gorgonzola che il salam dla doja.

La tipica paniscia novarese, credits: http://www.circolodellapaniscia.com/ricette.php

8. Il caffè si beve in piedi come a Milano. L’acqua frizzante sarebbe gradita ma a Novara te la fanno pagare (non come nella città sabauda), quindi va bene così. Non chiederle della cioccolata del Bertani, la novarese doc potrebbe non avere ancora superato la chiusura dello storico locale.

9. Mentre le offri l’aperitivo in uno dei locali alla moda, ricordale che la ricetta del Campari è nata a Novara. Se dovesse guardarti con aria assente, offrile un secondo e poi un terzo giro.

10. Invitala a vedere la collezione di mappe che hai appeso in cameretta, ma prima assicurati che siano tutte rigorosamente De Agostini.


☞ Questo post è stato scritto da me, se sei curioso di sapere chi sono e che cosa faccio in quel di Novara, sbircia qui. In caso contrario grazie per avermi dedicato 3 minuti del tuo tempo.

☞ Clicca “♥︎” per fare conoscere anche agli altri che ti è piaciuto questo post.