15 cose che ho imparato nel 2015

Alla fine dell’anno ci si ritrova a fare dei bilanci, ci si guarda allo specchio e si cerca di non mentire a chi si vede riflesso. Alla fine dell’anno sembra sempre si chiuda un capitolo della nostra vita, in attesa che se ne apra uno nuovo, chissà più stimolante e raggiante.

Certo è che nei 12 mesi che compongono l’anno, qualcosa lo si impara sempre. Se ci si guarda alle spalle e si cerca di intuirne il senso, la vita lascia una striscia di lezioni e insegnamenti che è necessario cogliere per migliorarsi e vivere con uno scopo più alto. 
Ecco ciò che ho imparato nel 2015:

  1. Se vuoi che qualcosa di bello accada nella tua vita, adoperati perché avvenga: non serve a nulla stare seduto ad aspettare.
  2. Prendi il tuo lavoro seriamente: le basi che getti oggi, saranno il tuo futuro domani.
  3. Prendi i tuoi talenti seriamente: tutti ne abbiamo almeno uno e tu non sei da meno.
  4. Non prenderti troppo seriamente, perché la tua intelligenza si misura anche dalla capacità di saper ridere di te stesso e dei tuoi difetti.
  5. Sentiti sempre all’altezza del compito e, se così non è, agisci come se lo fossi. Come si dice: “Fake it till you make it”!
  6. Sii il primo fan di te stesso, ma non essere presuntuoso: credere in sé non significa non avere difetti.
  7. Non permettere mai a qualcuno di farti sentire inferiore.
  8. Indossa un trucco e un’acconciatura che ti facciano sentire potente.
  9. Fai sport, perché oltre a fare bene al fisico, aiuta anche la mente.
  10. Leggi tanto, perché leggere apre la mente. Lo sappiamo tutti per sentito dire, ma non ce ne rendiamo davvero conto finché non lo sperimentiamo su noi stessi.
  11. Medita.
  12. Quando sei indeciso, affidati all’istinto: siamo l’evoluzione di animali, qualcosa di primitivo in noi è rimasto.
  13. Non avere paura di usare la tua voce per dire ciò che pensi realmente. Il senso di liberazione dopo averlo fatto è impagabile.
  14. Non avere troppe aspettative, perché uccidono la realtà.
  15. Sii bello/a, dentro e fuori. Lo sei già, ma forse ancora non lo sai.