Italicum, è l’ora del voto finale


Stando all’accelerazione di questi ultimi minuti, il via libera dell’Aula della Camera all’Italicum potrebbe arrivare già a metà del pomeriggio. Sono infatti iniziate le dichiarazioni di voto sul testo della riforma elettorale, seguirà poi il voto finale a scrutinio segreto, come richiesto da Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega.

Il Premier Renzi intervenendo stamane nella sede della Borsa a Milano ha detto:

«In Italia sono cambiati i governi, ma non sono cambiate le cose. Questo è un un passo in avanti decisivo per la stabilità politica del nostro Paese. Cui poi dovranno seguire altre riforme, a cominciare da quella istituzionale che disegnerà un nuovo assetto e un nuovo ruolo per il Senato»

Il ministro Boschi, stamane durante la discussione sugli ordini del giorno, ha espresso parere favorevole al documento firmato da Ignazio La Russa (Fratelli d’Italia) che impegna l’esecutivo a far slittare il termine di entrata in vigore dell’Italicum qualora al primo luglio 2016 non sia stato definitivamente superato il bicameralismo perfetto.

In vista del voto finale le opposizioni, nel tentativo di cercare una linea comune, si dividono tra coloro che disertaranno l’Aula al momento del voto e chi invece rimarrà nell’emiciclo e voterà contro l’approvazione di questa riforma elettorale.

Entro la sera il verdetto sul voto finale dell’Italicum.