Notifiche & Avvisi

Mi sono reso conto che la mia vita digitale stava diventando troppo complessa, quindi ho chiuso la chat. Poi mi sono tolto da un gruppo di Slack. Ho filtrato un certo numero di mailing list in cartelle automatizzate, ho silenziato alcune conversazioni in Gmail, e sono passato da Gmail a mutt per fare un minimo di gestione di base della posta in arrivo. Ho cancellato l’iscrizione ad alcune cartelle Dropbox, e settato Flux per oscurare il mio schermo in momenti più opportuni. Ho cancellato l’iscrizione alla email automatica di Twitter, ho cancellato alcuni account Twitter di riserva, e smesso di seguire o silenziare alcune persone e organizzazioni. Ho sistemato un po’ le mie password e cancellato l’iscrizione ad alcune cartelle di Box. Ho spento il Bluetooth e la condivisione della posizione sul mio cellulare. Ho cancellato tutte le canzoni della mia playlist di Spotify e cancellato qualche centinaia di vecchi tweet, con l’idea che presto li cancellerò tutti.

Per i restanti Slack, ho spento le notifiche desktop di Slack. Ho dis-integrato tutto ciò che era integrato con il mio calendario, e ho dis-autorizzato tutte le app che non uso tra quelle che avevo autorizzato tramite il mio account Twitter. Ho spento i servizi che mi aiutano a organizzare il mio calendario e dei servizi che mi aiutano a gestire la mia casella di posta. Ho spento le cose che mi avvisano quando particolari fogli di calcolo di Google vengono aggiornati. Ho cancellato la maggior parte della mia lista TODO, dato che tutto ciò di cui ho davvero bisogno è rimanere in vita e ascoltare la gente e tutto il resto è una bugia. Ho chiuso IRC e le finestre di chat che mi davano fastidio.

Poi ho smesso di seguire una serie di progetti Github, cancellato alcuni account Tinyletter, e ho cercato senza riuscirci a trovare un modo per evitare che gente a caso provi a chiamarmi con FaceTime. Ho rimosso Skype dal Dock. Sono entrato in Facebook e ho tolto i “Mi piace” da alcuni decessi, ho chiuso la app dei Torrent, e ho aperto il mio /etc/hosts e bloccato Reddit, Y Combinator, Pinterest, Facebook e Twitter, così come Mlkshk. In realtà Mlkshk lo lascio perché non fa niente di male.

Con Times sono passato a un giorno a settimana (potrei annullare l’iscrizione). Ho rallentato con Wired, Esquire, New Yorker e New York. Ho cancellato gli strumenti di monitoraggio per il fitness e lo stile di vita.

Ho cancellato il mio account del sistema di fatturazione automatizzato, ho cancellato l’iscrizione alle notifiche di testo da New York City, in particolare gli “avvisi d’argento”, che aiutano a identificare le persone anziane che vagano senza meta, e dalle email del meteo.

Ho cercato di capire come far smettere al mio telefono di darmi le previsioni del tempo, gli orari dei film, e suggerimenti non richiesti sui ristoranti. Non ci sono riuscito. Mi sono cancellato da tutte le mailing list che pretendevano di discutere il futuro di qualsiasi cosa, perché le uniche discussioni oneste riguardano il passato. Ho fatto una lista di persone con cui prendere un caffè e poi l’ho malinconicamente buttata nella spazzatura, ci ho versato sopra dell’acqua e ho guardato l’inchiosto sciogliersi.

Ho messo entrambe le stampanti nell’armadio insieme a un certo numero di dischi rigidi, DVD, e cavi. Ho spento il netbook e l’ho messo nell’armadio, e il Raspberry Pi, e spento il vecchio computer che avrebbe dovuto essere un server, ma non è mai accaduto. Ho provato, ma non ce l’ho fatta, a rimuovere l’app di Google Plus dal telefono, e quindi ho pensato di bloccare anche Google Plus in /etc/hosts, ma poi ho pensato che fa lo stesso.

Ho cancellato l’iscrizione da tutte le mail di Google tranne quelle riguardanti la fatturazione e da tutte le notifiche MeetUp e filtrato le mail con notifiche di risposta di Medium in una cartella, poi mi sono cancellato dalla notifiche di LinkedIn e ho impostato LinkedIn per interrompere l’invio di email quando qualcuno mi manda messaggi, e ho fatto la stessa cosa con le email di Facebook. Poi ho cancellato le email da società di carte di credito che annunciano eventi che potrebbero interessarmi. Ho anche cancellato l’iscrizione alle email da Mint.com e Google Calendar.

Ho rimosso WhatsApp e Group.me dal mio telefono, e anche Snapchat e Whisper, ho messo il Fitbit in una scatola e rimosso l’applicazione Fitbit. Ho cancellato Flappy Bird dal mio telefono, insieme a una serie di applicazioni per leggere ebook e l’app che mi permette di controllare il mio router, e una serie di giochi con acquisti in-app, così come l’applicazione IRC per il cellulare.

Ho rimosso Earth, Game Dev Story, IF, iPrint&Scan, Keep, Lantern (l’ho spostata da Campfire), MTA UPS&Downs, myAT&T, MyFitnessPal (mai utilizzata), One Medical (non più supportata dalla mio assicuratore sanitario), Optimum (ha cancellato la parte TV del cavo quindi non serve), Playboard (non ho bisogno di altre applicazioni), SoftCard (non servirebbe cancellarla, ma la vita va così), SpaceChem (non ci ho mai giocato), Spotlight (chissà), Tumblr (tutto piagnucolii o porno) , Twisty (non gioco più con la fiction interattiva), Uber (preferiscono l’autobus), Visual Voicemail (non avrei voluto), e Yahoo! Meteo (ricordate quando tutti dicevano che Yahoo era TORNATA perché aveva installato micro-mulini a vento) . Ho cancellato dei video dalla cartella Filmati. Ho spento le notifiche di Twitter sul telefono. Ho spento la segreteria telefonica. Ho annullato la linea di Google Voice. Mi sono liberato degli strumenti di mappatura alternativa per le città e delle applicazioni di notifica sul traffico, e dell’app del NYTimes. Mi sono sbarazzato degli account Usenet e newsreader. Ho disinstallato Instagram. Ho cancellato Seamless e Soundcloud.

Ho fatto un passo indietro e ho dato un’occhiata e ho pensato: sono forse a un quarto del percorso? Questa è solo la roba fastidiosa di primo livello, quella che sbuca all’improvviso e fa click e clack.

Mentre scrivevo questo articolo stamattina, volevo continuare a farne un pezzo surreale — annullare l’iscrizione ai battiti cardiaci di estranei, silenziare marchi di ristoranti immaginari — ma la fantasia non è riuscita a superare la realtà. Il che mi è sembrato insolito.

Adesso devo cancellare tutti i miei tweet.