Rimarrà il mistero di come il confine tra arte edita e il magmatico mondo delle possibilità combinatorie si muova nei meandri del caso, al mutare del tempo, delle nostre esperienze e del sentire comune di noi umani. — alessandro chessa