Il suono non è altro che ritmo

E viceversa.

Che cos’è la poliritmìa?
E’ l’impiego simultaneo di più ritmi eseguiti da una singola voce o strumento. La poliritmìa 3:2, ad esempio, significa che avrò 3 battiti nello spazio di 2.

Altri esempi sono dati da poliritmìe 2:3 o 4:3, quest’ultima molto comune anche nella musica pop. L’intro di questo brano di Pink, infatti, si basa su una poliritmia di 4:3:

Niente di sconvolgente quindi, ma cosa succederebbe se velocizzassimo questa stessa intro di chitarra ad una velocità assurda, tipo 1000 BPM?
Otterremmo un suono distinto, formato da due note. 
L’intervallo tra queste due note sarebbe un intervallo di quarta.

Tratta dal video https://www.youtube.com/watch?v=_gCJHNBEdoc

Ricapitoliamo: siamo partiti da una chitarra che esegue una poliritmia 4:3 e siamo arrivati ad un intervallo di quarta?
Esatto.
Questo significa che qualsiasi poliritmia 4:3 portata a velocità elevatissime genererà un intervallo tonica/quarta, non importa quale strumento la esegua, e non dev’essere per forza uno strumento. 
Questo per via del rapporto di frequenza tra le varie note. Ogni suono è formato da un onda che oscilla ad una certa frequenza. Così come il rumore di un ventilatore si può associare ad un suono, dato dalla costanza del movimento ad una certa frequenza, così varie note creano un determinato accordo se il loro rapporto corrisponde ad uno dei seguenti:

Tratta dal video https://www.youtube.com/watch?v=_gCJHNBEdoc

Questi rapporti si riferiscono al Temperamento Equabile, che è il sistema di rappresentazione delle note nella musica moderna (o Western Music). 
Se, esempio probabilissimo, il nostro amico batterista fosse abbastanza veloce da suonare a 1000 BPM una poliritmia 5:4, sentiremmo nient’altro che un intervallo di 3a.
Quindi anche i batteristi possono suonare melodie?
In teoria, ma la cosa certa è che qualsiasi suono (inteso anche come “rumore”) se portato a determinate frequenze (velocità e costanza nel tempo) genera un suono. E’ il motivo per cui il motorino smarmittato genera un suono acuto e più distinto quando raggiunge i 130 km/h all’incrocio sotto casa.