Poesie sulle ragazze dai capelli d’oro

Caro Diario,

Oggi Luther mi ha spedito “Poesie sulle ragazze dai capelli d’oro”, la raccolta di poesie ke ha composto su ispirazione della nostra breve storia ❤ !!

Veramente e’ stata una storia triste :( adesso non ci parliamo piu’ e io se lo incontro per la strada non lo saluto. Adesso per me c’e’ solo @LeoDiCaprio che prima o poi mi incontrera’. Me l’ha detto Gesu’.

Un’amica comune ci presentò al Charles de Gol, l’aereoporto di Paris. Ti confesso che era un periodo che ero particolarmente sola e la mia psicologa mia aveva consigliato di uscire di più, conoscere gente, farmi una vita. Il problema e’ che ho paura di dare dei dispiaceri alla mia Mamma ❤. Ogni volta che esco i papparazzi pubblicano quelle storiacce su tutti i rotocalchi italiani, mi fanno passare per la sciaquetta che nn sono, e poi mi fotografano sempre male, che sembro una quarantenne senza trucco !!!!

Luther era diverso da tutte le persone che avevo conosciuto prima. Mi faceva ridere, ma in maniera colta. Mi raccontava un sacco di aneddoti di cose che non conoscevo, come ad esempio che un sacco di film con Johnny Deep sono tratti da libri, persino l’ultimo Pirati dei Caraibi. Cioè, i primi tre sono stati tratti dalla giostra di Disneyland ma il terzo da un libro. Incredibile. E poi aveva un pene enorme.

Avevano smarrito il mio bagaglio e mi avevano detto che non appena lo avessero trovato si sarebbero messi in contatto con il mio hotel, ma capisci che dentro c’era la piastra. Parigi è una città molto umida, non potevo rischiare mi si arricciassero tutti. Era il periodo in cui, in accordo con la psicologa e la Mamma, avevamo optato per i capelli lisci. Decisi di aspettare al Illy caffè.

Luther era appena atterrato da non ho capito dove e doveva cambiare per Venezia. La mia avvocatessa ci ha presentati, dopo qualche chiacchera mi ha messo la lingua in bocca e devo dire che mi sono trovata bene.

In seguito ci chiudemmo per giorni nella mia stanza d’albergo a fare robba e guardare telefilm. Era divertente ma non durò a lungo. Lui voleva anche uscire dall’albergo ma per quel problema con i paparazzi abbiamo sempre dovuto mantenere le distanze in pubblico. Ma era tutto ok perche’ gli ho dato il culo.

La nostra storia finì per via di quel Marco Columbro DJset Secret Party a cui voleva andare a tutti i costi. Era organizzato da Uan, quello che il mondo conosce come il pupazzo rosa di Bimbumbam. La mia amica Manuela Blanchard ha avuto una storia con lui, e mi ha confessato che è ragazzo calabrese dolcissimo, ma affetto da nanismo e irsutismo, ma che sdrammatizza decolorandosi i peli per poi tingerli di rosa. Una bellissima persona. Beh, non sempre, per la verità. Manuela mi ha anche raccontato degli accessi di ira che lo colgono ogni tanto, ma è in cura da anni. L’ultimo episodio risale al ’97 quando divorò il gattino di Manuela, il piccolo Xioba.

E insomma, caro diario, decisi di non rischiare e rimasi nella mia stanza a pregare per i bambini del terzo mondo che muoiono continuamente, invece di farmi sorprendere da qualche fotografo in caccia di scoop.

Alla festa lui ci andò con Benny, il suo amico immaginario. Quando tornò da me, litigammo. Aveva limonato con Giulia Innocenzi, anche se continuava a sostenere che era Benny ad aver limonato con lei, ma era già tutto online sul profilo facebook di Alfonso Signorini. Di comune accordo abbiamo deciso di chiuderla una volta per tutte. Poi siccome non avevamo piu’ preservativi l’ho fatto XXXXXX sulle tette.

Buon roshashannh siamo nel 5776!

@flaviaventosole

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Luther Blissett’s story.